Menu
Cerca
CONTROLLI

Montecatini, la Polizia Municipale chiude il negozio di parrucchiere che non rispettò le prescrizioni Covid-19

M.W. di anni 34 di origine pakistana, titolare dell’attività di acconciatore in centro della città, era stato denunciato perchè sorpreso all’interno del suo negozio a tagliare i capelli a un cliente. Lo stesso accortosi della presenza della Polizia Municipale aveva tentato di nascondere l’avventore nel retrobottega.

Montecatini, la Polizia Municipale chiude il negozio di parrucchiere che non rispettò le prescrizioni Covid-19
Cronaca Valdinievole, 09 Aprile 2020 ore 10:36

La Polizia Municipale ha notificato ieri l’Ordinanza della Prefettura di Pistoia che dispone la chiusura per 10 giorni dell’attività del parrucchiere che lo scorso 12 marzo era stato denunciato per non aver rispettato le prescrizioni del Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri mirate al contenimento del contagio del virus Covid 19.

Il controllo dello scorso 12 marzo

L’accertamento della violazione è stata effettuato nell’ambito dell’intensa attività di controllo che la Polizia Municipale sta effettuando dai primi giorni del mese di marzo con più pattuglie al giorno nell’intero territorio comunale e che ha portato a denunciare e sanzionare diverse persone che non rispettano le regole.

Il fatto risale al 12 marzo quando M.W. di anni 34 di origine pakistana, titolare dell’attività di acconciatore in centro della città, era stato denunciato perchè sorpreso all’interno del suo negozio a tagliare i capelli a un cliente, lo stesso accortosi della presenza della Polizia Municipale aveva tentato di nascondere l’avventore nel retrobottega ma una volta scoperto che ha dovuto lasciare il negozio con i capelli fatti a metà e con una denuncia a suo carico.

Altre alla denuncia all’Autorità Giudiziaria, la Polizia Municipale, come prevede il Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri che oltre a disporre le misure di contenimento della propagazione del virus prevede anche le sanzioni e le altre forme di contrasto per il mancato rispetto delle prescrizioni ha comunicato alla Prefettura i fatti accertati per l’applicazione delle sanzioni accessorie.

La risposta della Prefettura non è tardata in quanto è stata emessa una ordinanza, appunto notificata ieri, che impone la chiusura dell’attività del parrucchiere per ben 10 giorni che decorreranno dal primo giorno successivo alla cessazione delle disposte misure di contenimento del contagio sull’intero territorio nazionale, quindi quanto tutte le attività riprenderanno a lavorare M.W. dovrà stare chiuso per ulteriori 10 giorni.