Menu
Cerca
CRONACA

Manifestazione del 25 aprile non autorizzata a Pistoia: la Questura notifica a 21 persone 64 violazioni delle norme anti contagio

un gruppo di persone, tra i quali sono stati identificati i destinatari dei provvedimenti, si sono radunate nei giardini di Piazza della Resistenza e hanno dato vita ad una riunione intonando canti e ballando, spostandosi poi in Piazza Duomo per poi terminare nel tardo pomeriggio in Piazza San Francesco.

Manifestazione del 25 aprile non autorizzata a Pistoia: la Questura notifica a 21 persone 64 violazioni delle norme anti contagio
Cronaca Pistoia, 19 Maggio 2021 ore 10:41

La Polizia di Stato ha notificato a 21 persone 64 sanzioni amministrative, per non aver osservato le disposizioni, contenute nel D.L. 33/2020 e nel D.P.C.M. del 13.10.2020, misure per contrastare e contenere il diffondersi del virus COVID 19. I fatti si sono svolti, nel centro di Pistoia, il giorno 25 aprile e le condotte sono state accertate dal personale della Questura di Pistoia impegnato negli specifici servizi, predisposti per quella giornata con specifica ordinanza del Questore al fine di assicurare il regolare ed ordinato svolgimento di tutte le numerose iniziative in tutta la provincia per celebrare l’Anniversario della liberazione d’Italia.

Riunioni con canti e balli in Piazza della Resistenza

In particolare, fin dalle prime ore del pomeriggio, un gruppo di persone, tra i quali sono stati identificati i destinatari dei provvedimenti, si sono radunate nei giardini di Piazza della Resistenza e hanno dato vita ad una riunione intonando canti e ballando, spostandosi poi in Piazza Duomo per poi terminare nel tardo pomeriggio in Piazza San Francesco.

Le contestazioni nei loro confronti riguardano il divieto di spostamento tra comuni (si ricorda infatti che la provincia pistoiese all’epoca era ancora in zona arancione) il divieto di assembramento e la mancanza della mascherina.

Per quanto concerne gli illeciti penali, sono state segnalate all’Autorità Giudiziaria complessivamente 32 persone di cui: 18 per manifestazione non preavvisata, inosservanza di un provvedimento dell'Autorità e resistenza a P.U.; 13 per manifestazione non preavvisata e inosservanza di un provvedimento dell'Autorità; una persona per manifestazione non preavvisata, inosservanza di un provvedimento dell'Autorità e favoreggiamento.