CRONACA

Maltrattamenti e offese alla moglie, divieto di avvicinamento per un 41enne di Monsummano

Per l'uomo anche l'aggravante di aver commesso il fatto anche in presenza dei figli minori di 12 e 8 anni.

Maltrattamenti e offese alla moglie, divieto di avvicinamento per un 41enne di Monsummano
Valdinievole, 23 Aprile 2020 ore 18:52

Nel pomeriggio di ieri 22 aprile, la Polizia di Stato di Montecatini Terme ha eseguito la misura cautelare del divieto di avvicinamento alla parte offesa, a carico di un cittadino italiano di 41 anni, domiciliato in Monsummano Terme, responsabile di atti persecutori e maltrattamenti in famiglia nei confronti della moglie con l’aggravante di aver commesso il fatto anche in presenza dei figli minori.
In particolare, alcuni giorni addietro, una donna italiana si presentava negli uffici del Commissariato di Montecatini Terme e denunciava le gravi condotte abituali e reiterate da parte del marito.

L’uomo la insultava da tempo con varie offese

La donna riferiva che, da tempo, l’uomo la insultava con frasi del tipo “… stronza.., non servi a nulla.., Napoletana di m…da..,  e così via…”. Raccontava, inoltre, che i maltrattamenti iniziavano già nel 2018 e che il marito faceva uso di sostanze stupefacenti e spesso era violento e la picchiava anche in presenza dei due figli minori rispettivamente di anni 12 e 8. 
A seguito dei reiterati maltrattamenti si era rivolta anche al Centro Antiviolenza di Montecatini Terme.
All’ufficiale di Polizia Giudiziaria la donna, angosciata, ha rivelato di aver paura dell’ex marito sia per sé che per i figli, temendo reazioni violente da parte dell’uomo. Esaminata la richiesta avanzata dal Pubblico Ministero, Dr. C. Curreli, in considerazione dei gravi indizi di colpevolezza, il giudice dottor Gaspari emetteva la misura cautelare nei confronti dell’uomo.

Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Curiosità