La lettera del sindaco

Il sindaco di Montecatini, Luca Baroncini, scrive alle autorità: “Il 7 novembre i migranti devono essere trasferiti”

Il primo cittadino di Montecatini Terme, Luca Baroncini, chiede disperatamente ad Asl, Regione, Questura e Prefettura di avere risposta sul ricollocamento dei 91 migranti arrivati, da Vicofaro, negli alberghi sanitari della cittadina termale.

Il sindaco di Montecatini, Luca Baroncini, scrive alle autorità: “Il 7 novembre i migranti devono essere trasferiti”
Valdinievole, 02 Novembre 2020 ore 18:10

Questa la lettera che il sindaco di Montecatini Terme, Luca Baroncini, ha inviato oggi a tutti gli organi preposti (Asl, Regione Toscana, Questura, Prefettura) per avere risposte sul ricollocamento dei migranti arrivati da Vicofaro negli alberghi sanitari della cittadina termale per sapere quale decisione verrà presa. “Vi scriverò ogni giorno fino a che non mi darete risposta” il monito del primo cittadino.

La lettera del sindaco Luca Baroncini alle autorità sui migranti di Vicofaro

Con la presente sono a chiedere rassicurazioni circa l’immediato ricollocamento delle persone provenienti dalla Comunità precedentemente evacuata da Pistoia, al termine del periodo di isolamento che costituisce il solo ed unico motivo per cui sono stati temporaneamente “destinati” a due Alberghi sanitari di Montecatini Terme.

Ricordo infatti che le persone in questione sono arrivate nella nostra città il giorno 22 ottobre u.s. in relazione alla necessità di isolamento: e più precisamente n.15 di loro poiché risultati positivi ai tamponi effettuati e n.76 poiché contatti diretti di soggetti positivi. Sono con la presente a richiedere che siano verificate le condizioni dei n.91 soggetti in isolamento, ed in particolare dei n.15 positivi, e a ribadire che al termine del necessario periodo di quarantena/isolamento non vi è più motivo alcuno della loro permanenza negli alberghi sanitari.

Pertanto sono a chiedere conferma e l’impegno da parte Vostra che siano trasferiti a partire dal 7 novembre, giorno oltre il quale se la situazione perdura mi vedrò costretto a valutare tutto quanto nelle mie possibilità politiche e/o amministrative per ripristinare una situazione di normalità e anche al fine di tutelare l’ordine pubblico e la sicurezza reputando peraltro ingiusta una mancata risoluzione corretta del problema. Tra l’altro gli alberghi sanitari per definizione non possono essere destinati ad altro che accogliere soggetti che necessitano dell’isolamento fintanto che perdura tale status e non oltre, anche per lasciare spazio ai tanti altri che ne hanno bisogno.

Come già precedentemente più volte richiesto inoltre, chiedo che non siano prese in considerazione eventuali adesioni di alberghi di Montecatini Terme al bando per ostelli/foresterie pubblicato nelle scorse settimane, anche in considerazione della vocazione turistica della Città che rende inopportuna e non idonea tale scelta per tutto il nostro territorio.

Mi appello alla Vostra comprensione e disponibilità e soprattutto all’impegno che era stato preso soltanto poche settimane fa da ASL e Regione Toscana a trovare un accordo con la Diocesi di Pistoia per una corretta soluzione della problematica che si era venuta a creare presso la Comunità di Vicofaro.

LEGGI ANCHE: L’arrivo dei migranti di Vicofaro a Montecatini Terme

Food delivery
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità