Menu
Cerca
BELLA NOTIZIA

L'Istituto Alberghiero Martini ha cucinato per i medici dell'ospedale di Pescia e per la Croce Rossa

Una vera catena di solidarietà ha permesso nel giro di 48 ore di arrivare a distribuire torte, focacce, pasticcini nei reparti dell’ospedale di Pescia in funzione. La direzione sanitaria della Asl ha risposto positivamente all’offerta.

L'Istituto Alberghiero Martini ha cucinato per i medici dell'ospedale di Pescia e per la Croce Rossa
Cronaca Valdinievole, 11 Aprile 2020 ore 07:56

Mercoledì c'è stata un'apertura speciale delle cucine del castello della Querceta, una delle tre sedi dell’istituto alberghiero Martini diretto da Riccardo Monti. Gli chef Daniele Gherardini e Ilario Taccioli, con le dovute misure sicurezza, ciascuno in una diversa cucina, con guanti e mascherine hanno lavorato a una produzione speciale. Una produzione da donare all’esercito silenzioso di eroi dell’ospedale di Pescia. E non solo: una parte della produzione era destinata ai volontari della Croce Rossa. La consegna è avvenuta ieri pomeriggio alle 14.

Il progetto #Iostoacasacolmartini

Al castello c’erano anche il dirigente Monti, la vice preside Benedetta Calistri e la coordinatrice dei servizi Federica Mostardi.
L’iniziativa si inserisce nell’articolato progetto #iostoacasaconilmartini. Tra gli hashtag lanciati dalla scuola attraverso i social, #ilmartininonsiferma e #professionalitaecoraggio.

Una vera catena di solidarietà ha permesso nel giro di 48 ore di arrivare a distribuire torte, focacce, pasticcini nei reparti dell’ospedale di Pescia in funzione. La direzione sanitaria della Asl ha risposto positivamente all’offerta. Una iniziativa molto simile era già stata organizzata alcuni giorni fa da un albergatore montecatinese, Gianmarco Bartoli. Nelle cucine dell’hotel Ariston, con l’aiuto fi sua moglie Elisa, aveva preparato crostate e schiacchiata per gli operatori sanitari del Cosma e Damiano.

Altri insegnanti tecnico pratici hanno dato la propria disponibilità per realizzare nuove produzioni benefiche. Nelle prossime settimane, il progetto #iostoacadaconilmartini verrà utilizzato dai docenti tecnico pratici come fulcro della didattica a distanza. Grazie ai social, i ragazzi si misureranno con attività che metteranno in campo svariate competenze. Con la sospensione forzata dell’alternanza scuola/lavoro, il progetto consentirà agli studenti di partecipare ad una virtuale attività di alternanza scuola/territorio.