Cronaca
Episodio incredibile

Li controllano al ristorante, inveiscono contro i poliziotti e forano le gomme dell'auto di servizio: indagata una coppia

Dopo accurate indagini, la Polizia ha effettuato perquisizione a casa della coppia di ultracinquantenni che si erano scagliati contro gli operatori durante un controllo anti-Covid in un ristorante sul finire del 2021.

Li controllano al ristorante, inveiscono contro i poliziotti e forano le gomme dell'auto di servizio: indagata una coppia
Cronaca Pistoia, 12 Gennaio 2022 ore 12:38

Nella giornata di martedì 11 gennaio 2022 la Polizia di Stato ha eseguito perquisizioni locali e personali disposte dalla Procura della Repubblica di Pistoia nei confronti di due cittadini italiani che, nel mese di dicembre, avevano inveito contro i poliziotti durante un controllo anti-Covid19 arrivando addirittura a forare le gomme dell'auto di servizio.

Coppia ultracinquantenne nei guai per aver forato le gomme dell'auto della Polizia

In particolare, in occasione di un controllo effettuato lo scorso dicembre presso un ristorante cittadino, due avventori, una coppia di ultracinquantenni, pur essendo in regola con le prescrizioni Covid, hanno inveito contro gli operatori di polizia usando violenza, minaccia e interrompendo il servizio che gli stessi stavano espletando.

Non bastando, al termine del controllo, nell’allontanarsi, hanno sabotato l’autovettura in dotazione ai poliziotti, forando le gomme con un coltello di cui peraltro è vietato il porto. Solo il caso e le capacità del poliziotto alla guida, hanno evitato che gli operatori, nel riprendere il mezzo manomesso, non incappassero in un incidente stradale che avrebbe potuto pregiudicare non solo la loro ma anche l’incolumità di terze persone.

A seguito di tale episodio l’Autorità Giudiziaria, informata, ha disposto le perquisizioni presso le abitazioni degli indagati, eseguite dalla Squadra di Polizia Amministrativa della Divisione PASI, in collaborazione con la Squadra Mobile, la Digos e personale del Gabinetto di Polizia Scientifica, che hanno consentito di acquisire elementi utili ai fini delle indagini.

La donna è stata indagata in stato di libertà per i reati di violenza minaccia oltraggio a Pubblico Ufficiale, interruzione di servizio, mentre entrambi sono indagati in concorso per danneggiamento aggravato e porto vietato di oggetto atto ad offendere.

Dal manifestarsi dell’epidemia da Covid-19, il personale della Polizia di Stato è impegnato su più fronti nelle attività di contrasto alla diffusione dell’epidemia da Sars-Covid 19. Il grave episodio in questione resta al momento isolato; difatti in questa provincia i numerosissimi servizi di controllo espletati dalla Questura e dalle altre forze di polizia restituiscono un quadro decisamente positivo in termini di consapevolezza e rispetto da parte della cittadinanza delle regole di comportamento finalizzate a limitare al massimo i rischi di contagio che comunque restano attuali e concreti.