BELLA NOTIZIA

L’Associazione cinese delle piccole e medie imprese in Italia ha donato 90mila mascherine a Firenze, Prato e Pistoia

Un gesto di amicizia tra Cina e Toscana Grazie alla collaborazione dell’azienda vivaistica Giorgio Tesi Group e l’associazione cinese.

L’Associazione cinese delle piccole e medie imprese in Italia ha donato 90mila mascherine a Firenze, Prato e Pistoia
Pistoia, 02 Aprile 2020 ore 12:53

In un momento così difficile per il nostro Paese, continuano ad arrivare dalla Cina segnali di grande sensibilità nei confronti dell’Italia, alle prese da oltre 40 giorni con COVID-19, il terribile virus che ha causato migliaia di morti, ha portato i nostri ospedali al limite del collasso e
ha costretto milioni di persone nelle proprie case per cercare di combattere questo terribile nemico invisibile. Grazie a Xu Jinhua, Capo Rappresentante del Comitato investimenti e sviluppo della Associazione Cinese delle piccole e medie imprese in Italia, sono state consegnate questo pomeriggio a Fabrizio Tesi – Legale Rappresentante della Giorgio Tesi Group – tramite il proprio incaricato King Li, 90.000 mascherine chirurgiche destinate ad essere distribuite in parti uguali ai sindaci di Firenze, Prato e Pistoia.

Un rappresentante è stato ospite dell’azienda Giorgio Tesi Group

Un rappresentante dell’Associazione Cinese delle piccole e medie imprese (WSEA) è stato ospite dell’azienda vivaistica pistoiese nel momento dell’avvio dell’epidemia di Coronavirus nella provincia cinese di Hubei e in quell’occasione si rese disponibile – in caso di necessità – ad offrire il loro aiuto nel caso il contagio fosse scoppiato anche nel nostro Paese. Con l’aggravarsi della pandemia sono continuati i contatti e WSEA, come promesso ha fatto la propria parte facendo arrivare a Pistoia 90.000 mascherine chirurgiche, indispensabili per i nostri medici, infermieri, farmacisti e operatori sanitari, che con grande impegno lavorano senza sosta da ormai
quasi due mesi cercando di salvare la vita a tanti malati e di sconfiggere questo terribile virus.

“Riteniamo che di fronte a questo terribile virus – ha detto Lin Zhuoyan, Presidente dell’Associazione Cinese delle piccole e medie imprese – tutti nel mondo dovrebbero essere in grado di adottare le misure di protezione più elementari. Viviamo nello stesso villaggio globale, l’uno con l’altro e oggi qualunque cosa accada, è strettamente legata a ognuno di noi. Questa improvvisa epidemia ha causato enormi danni e sofferenze sia al popolo cinese che a quello italiano e speriamo che questo nostro primo piccolo contributo vi sia d’aiuto. Prego Dio che benedica tutti noi e ci consenta, prima possibile, di superare insieme queste difficoltà”.

“Mi preme ringraziare vivamente – ha dichiarato Fabrizio Tesi, Legale Rappresentante della Giorgio Tesi Group – sia a titolo personale che a nome della nostra azienda, gli amici cinesi che ancora una volta hanno dimostrato una grande sensibilità verso il nostro Paese. Il dono di queste 90.000 mascherine, in questo momento strumenti essenziali per combattere il Coronavirus, è stato davvero un bel gesto di amicizia verso di noi e il nostro territorio”.

“Un gesto di solidarietà che non scorderemo e di cui siamo immensamente riconoscenti – ha concluso Alessandro Tomasi, Sindaco di Pistoia – e per questo ringrazio di cuore sia gli amici cinesi che la Giorgio Tesi Group, che ha coordinato l’operazione rendendo possibile ricevere questa donazione.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Curiosità