La Giunta Tomasi dà il via libera per la metanizzazione delle Valli delle Buri: 360 famiglie coinvolte

Approvato dalla Giunta Tomasi il progetto di Toscana Energia per la metanizzazione delle Valli delle Buri: in due anni saranno allacciate Iano, Baggio, Villa di Baggio, Mengarone e Lupicciano.

La Giunta Tomasi dà il via libera per la metanizzazione delle Valli delle Buri: 360 famiglie coinvolte
Pistoia, 29 Gennaio 2020 ore 11:24

L’annuncio arriva dal sindaco Alessandro Tomasi e dall’assessore Alessio Bartolomei: uno dei più grossi investimenti sul territorio montano e collinare del Comune di Pistoia. In due anni si arriverà, col lavoro di Toscana Energia, alla metanizzazione delle Valli delle Buri.

Metanizzazione delle Valli delle Buri, pronti a partire

360 famiglie coinvolte, quasi 14 chilometri di nuove condotte, 2 anni per realizzare l’opera. Sono questi i numeri del progetto di Toscana Energia passato al vaglio della giunta Tomasi, che ha espresso parere favorevole alla realizzazione degli interventi per motivi di pubblico interesse. Via libera, dunque, alla tanto attesa metanizzazione delle Valli delle Buri. Adesso il Comune continuerà il lavoro intrapreso per il rilascio delle ultime autorizzazioni necessarie e poi Toscana Energia potrà iniziare l’opera.

La società di distribuzione del gas ha previsto due lotti di intervento. Il primo, da portare avanti nell’anno in corso, riguarderà Villa di Baggio, Mengarone e Baggio; il secondo, previsto nel 2021, Lupicciano, Iano e Monte.

«Abbiamo lavorato a lungo – dice il sindaco Alessandro Tomasi – per arrivare a questo progetto, che per noi, come abbiamo sempre detto ai residenti delle Valli, è una priorità. Adesso aspettiamo l’inizio dei lavori».

«Dopo aver lavorato per mesi – spiega l’assessore ai lavori pubblici Alessio Bartolomei – abbiamo prima ottenuto l’impegno di Toscana Energia a realizzare l’opera e poi il progetto, che negli scorsi giorni è passato al vaglio della giunta. Oltre alle condutture di nuova realizzazione per 13740 metri complessivi, saranno riconvertiti anche 1700metri di condotte già esistenti, utilizzate finora per il gpl. Proprio sulla possibilità di utilizzo delle reti esistenti, di proprietà dei privati, abbiamo portato avanti diverse riunioni per cercare di avere la disponibilità, in parte ottenuta, alla riclassificazione di queste condotte».

La metanizzazione interesserà 360 famiglie, che avranno garantito un servizio più sostenibile dal punto di vista ambientale e sicuramente più economico. L’opera si inserisce nell’ambito dei potenziamenti dei servizi – come quello dell’acquedotto – che l’Amministrazione comunale sta portando avanti sul territorio. A partire dalle prossime settimane verranno organizzate alcune assemblee pubbliche nei territori interessati per illustrare il progetto ai cittadini.

LEGGI ANCHE: Bollo Auto si può pagare anche alle Poste, ecco come fare

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità