Cronaca
cronaca

L'ultima estate a Forte dei Marmi di Matteo Messina Denaro

Nel 2005-2006 aveva passato un periodo a Pisa per sottoporsi a dialisi

L'ultima estate a Forte dei Marmi di Matteo Messina Denaro
Cronaca Valdinievole, 18 Gennaio 2023 ore 20:40

Il boss dei boss Matteo Messina Denaro, arrestato il 16 gennaio in una clinica sanitaria privata a Palermo dai carabinieri dei Ros, dopo una latitanza di 30 anni, amava la Toscana. In particolare la Versilia.

Sul territorio della nostra regione, la sua presenza, si è registrata più volte. Nel 2018 un articolo pubblicato da L’Espresso, aveva raccontato il soggiorno di Messina Denaro a Pisa, nel 2005 - 2006,  per sottoporsi a una dialisi. 

La Toscana porta anche un macchia del mafioso, condannato all’ergastolo per la strage dei Georgofili di Firenze, avvenuta nel 1993. Nello stesso anno è nota la sua apparizione in pubblico in vacanza a Forte dei Marmi ad agosto, con i fratelli Graviano. Da quel giorno iniziò la sua latitanza. 

Dell’estate in Versilia di Messina Denaro ne ha parlato anche il poliziotto e scrittore Michele Giuttari nel suo libro “Confesso che ho indagato”. 

Nel volume si racconta la bella vita che amava fare il capo mafioso a Forte dei Marmi, tra lusso e agi. Si documentano e si ricostruiscono le indagini fatte su una villa, quell’estate del ’93, frequentata dai fratelli Giuseppe, Filippo e Benedetto Graviano, le rispettive fidanzate, Giuseppe Vasile e la moglie Fedora Puma, nonché Matteo Messina Denaro, che si faceva chiamare “Paolo” con la sua ragazza, poco  identificato come il nuovo capo di Cosa Nostra, il numero uno dei latitanti. 

Seguici sui nostri canali