Invece della dieta prescriveva ansiolitici: arrestato medico torinese che esercitava a Pistoia

Dopo quasi un anno di indagini è scattata la misura cautelare per il medico torinese arrestato e poi condotto ai domiciliari: le due farmaciste hanno l'obbligo di firma dai Carabinieri.

Invece della dieta prescriveva ansiolitici: arrestato medico torinese che esercitava a Pistoia
Cronaca Pistoia, 15 Novembre 2019 ore 13:13

Il 63enne medico torinese Claudio Saluzzo, come riporta l'edizione web de Il Tirreno di Pistoia, è stato arrestato dai carabinieri del Nas di Firenze e, dopo disposizione del Gip di Pistoia, si trova ai domiciliari: prescriveva farmaci ansiolitici, antidepressivi ed ormoni tiroidei come dieta. Nei guai anche una farmacia del centro storico.

Arrestato medico torinese a Pistoia

E' finito nei guai un noto medico torinese, Claudio Saluzzo, che è stato arrestato dai Nas di Firenze in riferimento ad una misura di custodia cautelare agli arresti domiciliari disposta dal gip di Pistoia. Il 63enne medico torinese, come riportato dall'edizione online del quotidiano Il Tirreno di Pistoia, avrebbe svolto la sua attività anche a Pistoia come consulente per cure dimagranti compilando però ricette, fra il 2017 ed il 2018, con azione stupefacente o psicotropa, sotto forma di preparazioni magistrali da allestire in farmacia. L’utilizzo di queste sostanze è vietato per scopi dimagranti pertanto, hanno ricostruito i Nas di Firenze, il medico faceva passare queste prescrizioni come per curare altre patologie come, per esempio, depressione e ansia.

Tutto è partito da una segnalazione, riporta sempre Il Tirreno, del dicembre 2018 quando una paziente del dottor Saluzzo è andata al pronto soccorso per una forte tachicardia e, in quell'occasione, ha scoperto cosa le era stato prescritto andando, poi, a denunciare il medico stesso.

Nella vicenda, però, è coinvolta anche una farmacia del centro storico di Pistoia, la San Francesco, con la titolare ed una sua dipendente in concorso di reato col dottore stesso perché, secondo la ricostruzione dei fatti, erano a conoscenza di cosa veniva distribuito.

LEGGI ANCHE: Folla al funerale di Lorenzo Destro, ecco il video