Cronaca
La tragedia

Tragedia sulla "Fiorentina" muore un giovane motociclista

Inutili i soccorsi

Tragedia sulla "Fiorentina" muore un giovane motociclista
Cronaca Pistoia, 28 Novembre 2022 ore 16:35

Leonardo Michelozzi ha perso la vita in un tragico scontro

L'impatto, con un'altro mezzo, all'altezza del negozio cucciolandia.

Ennesima tragedia della strada lungo la via Fiorentina a Quarrata. Un ragazzo di appena 22 è morto in un incidente stradale avvenuto stamattina poco prima delle 8,30 in via Fiorentina a Olmi. Leonardo Michelozzi così si chiamava il centauro, viveva a Catena e stava andando a al lavoro in sella alla sua moto. Purtroppo all'altezza del negozio Cucciolandia c’è stato un impatto violentissimo con una Volkswagen Polo di colore nero. Per la violenza dell’incidente la moto, su cui viaggiava il giovane in direzione di Pistoia ha proseguito la sua corsa per diverse decine di metri, mentre Leonardo Michelozzi è rimasto in fin di vita sull’asfalto. Purtroppo il giovane è spirato prima che sul luogo della tragedia arrivasse l’elisoccorso Pegaso, allertato dai sanitari del 118 che per primi gli hanno prestato le loro cure, intervenuti sul posto.

Un incidente che ha gettato nella disperazione una famiglia e sconvolto l’intera comunità, tanto che il sindaco Gabriele Romiti si è così pronunciato in merito: «Ho appreso con grande sgomento della tragedia avvenuta lungo via Fiorentina, tra Olmi e Barba, nella quale è morto un giovane quarratino di 22 anni, Leonardo Michelozzi.  Sono anche io padre, non voglio immaginare il dramma che la famiglia sta vivendo in queste ore. Per un genitore perdere il proprio figlio è inconcepibile, ingiustificabile, impensabile. Siamo e saremo vicini, come sindaco e amministrazione comunale tutta, ai nostri concittadini in questo straziante momento».

Purtroppo il cordoglio del primo cittadino e la vicinanza di un’intera città non potranno rendere agli affetti un giovane che se ne è andato nel fiore degli anni a causa di una tragedia infinita (quella dei morti sulle strade)  che in tanti cercano di debellare.

Seguici sui nostri canali