Incredibile vicenda

Imbratta una telecamera della caserma dei Carabinieri di Montecatini per chiedere aiuto

Un 39enne filippino rimasto senza casa e senza lavoro imbratta, con una bomboletta spray, una telecamera di sorveglianza della caserma dei Carabinieri di Montecatini Terme col solo scopo di chiedere aiuto: individuato dai militari, per lui un pasto caldo che non consumava da giorni e la segnalazione ai servizi sociali.

Imbratta una telecamera della caserma dei Carabinieri di Montecatini per chiedere aiuto
Valdinievole, 05 Agosto 2020 ore 10:22

Singolare storia arriva dai Carabinieri di Montecatini Terme: un 39enne filippino, rimasto senza casa e senza lavoro costretto a vivere nella propria auto, nella serata di lunedì 3 agosto con una bomboletta spray ha oscurato una delle telecamere esterne della caserma: subito rintracciato, la sua posizione è stata segnalata ai servizi sociali ed i militari hanno provveduto a fornirgli un pasto.

Oscura la telecamera della caserma dei Carabinieri per chiedere aiuto, succede a Montecatini

Il 3 agosto scorso, verso le ore 22, un giovane con il volto travisato dalla mascherina anti covid si è avvicinato alla caserma Carabinieri di Montecatini e con un gesto repentino ha oscurato, con una bomboletta spray di vernice, una delle telecamere esterne dandosi poi alla fuga.

Gli immediati accertamenti svolti dai militari hanno permesso di appurare che le motivazioni del comunque grave gesto fossero di fatto riconducibili al particolare stato di sofferenza in cui versa l’uomo e che tale danneggiamento altro non fosse che un’insolita richiesta di aiuto, un modo particolare di segnalare la propria situazione di sofferenza.
L’uomo responsabile del gesto infatti, un cittadino filippino trentanovenne, si trovava in situazione di estrema indigenza avendo perso sia il lavoro che l’abitazione, in quanto cacciato dall’ex compagna e costretto a dormire in automobile. La situazione era diventata ulteriormente gravosa ultimamente per diverse contravvenzioni al codice della strada che la sua auto (abitazione) aveva ricevuto.

Nonostante il travisamento facciale e la camicia, che aveva indossato subito dopo per non essere riconosciuto dalle altre telecamere, i carabinieri sono riusciti a risalire a lui anche grazie alla particolare andatura claudicante. Una volta identificato e fermato l’uomo la prima cosa che i militari hanno fatto è stata provvedere a dargli un pasto decente, cosa che ha ammesso di non fare da diversi giorni, e segnalarlo ai servizi sociali per la presa in carico da parte del Comune di Montecatini Terme.

LEGGI ANCHE: Uccide il cane a coltellate perché azzanna la mano del marito, succede a Biella

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità