Il sindaco Tomasi al fianco dei lavoratori a rischio licenziamento della Nove Alpi

Dopo il presidio e lo sciopero di questa mattina, è arrivata la solidarietà del sindaco Alessandro Tomasi nei confronti dei lavoratori della Nove Alpi di San Pierino Casa al Vescovo a rischio licenziamento.

Il sindaco Tomasi al fianco dei lavoratori a rischio licenziamento della Nove Alpi
Pistoia, 14 Febbraio 2020 ore 17:45

Questa mattina, 14 febbraio, presidio e sciopero degli operai della Nove Alpi: c’è stata anche la vicinanza e la solidarietà da parte del sindaco Alessandro Tomasi.

Rischio licenziamenti alla Nove Alpi, la vicinanza del sindaco Tomasi

Il sindaco di Pistoia ha dimostrato vicinanza e solidarietà ai dipendenti a rischio licenziamento della Nove Alpi durante lo sciopero di questa mattina fuori dai cancelli dell’azienda in via di San Pierino Casa al Vescovo. La ditta, che conta settantatré dipendenti e ha due impianti di produzione di alimenti senza glutine, sta affrontando dalla scorsa estate un periodo di forte crisi, motivo per cui ha dichiarato di dover apportare tagli al personale.

Il sindaco – si legge nella nota dell’ufficio stampa del Comune – che da mesi sta seguendo la vicenda al tavolo regionale, ha condiviso le preoccupazioni dei dipendenti, che da mesi lavorano senza alcuna ripercussione sulla produzione nonostante la situazione di incertezza. Ancora una volta si tratta di un’azienda in difficoltà che cerca di salvaguardare la produzione, la vita dell’impresa e i livelli occupazionali possibili. A rappresentare l’aspetto di maggior interesse per il sindaco è infatti la possibilità che l’azienda riesca a mantenere attiva la produzione e creare lavoro incentivando così l’economia del territorio. L’auspicio è quello di riuscire a trovare al più presto un accordo con le parti sindacali con cui è stato istituito un tavolo martedì 18 febbraio.

LEGGI ANCHE: Festival del Giallo, il programma dell’edizione 2020

Video più visti
Foto più viste
Top news regionali
Il mondo che vorrei
Amici della neve