Tema caldo

Il lieto fine sulla scuola media di Pavana: la prima classe ci sarà

Piena soddisfazione di Fabio Micheletti, Sindaco di Sambuca Pistoiese.

Il lieto fine sulla scuola media di Pavana: la prima classe ci sarà
Montagna, 12 Agosto 2020 ore 09:51

Il lieto fine sulla scuola media di Pavana

Ieri Fabio Micheletti, Sindaco di Sambuca Pistoiese ha incontrato il nuovo Provveditore Scolastico. Un incontro franco e cordiale. Il Provveditore ha dimostrato di conoscere gia’ molto bene la  situazione scolastica e le caratteristiche morfologiche del territorio di confine.

“Il Provveditore – spiega il sindaco – ha convenuto con me che la decisione di sopprimere la classe prima andava riveduta e corretta. Alla luce delle norme anticovid il Provveditore ha convenuto altresì che per quest’anno la soluzione piu’ appropriata, se non obbligata, e’ l’istituzione della classe prima. Avremo quindi la prima classe. E’ un atto di giustizia riparativa. Sono molto soddisfatto”

Adesso occorre guardare al futuro

“Con il Provveditore – continua Micheletti – abbiamo anche discusso sulle cose da fare per superare le maggiori criticita’ che sono date dalla esiguita’ dei numeri. Come e’ noto abbiamo venti alunni in terza, sedici in seconda, sei in prima. Abbiamo convenuto sulla necessità di migliorare la struttura dell’edificio scolastico. Bagni e infissi in primis e di favorire l’integrazione scolastica dei ragazzi delle Comunità. A tal proposito le ho riferito che con i contributi del piano di sviluppo rurale stiamo rifacendo la strada Traverse/Case Sarti e ciò favorira’ l’accesso del sistema scolastico.

Poi per migliorare la qualita’ dell’offerta formativa ho fatto alcune proposte tematiche da svilupparsi durante l’ora di educazione civica. Approfondimento dello studio della nostra legge fondamentale , la Costituzione; corsi di apprendimento circa l’uso consapevole e responsabile dei social; Educazione all’ecologia integrale e alla economia circolare, Educazione alla cittadinanza attiva e all’amministrazione dei beni comuni condivisa. Ed infine possibilita’ di introdurre un’ offerta didattica aggiuntiva in lingua straniera mediante il sostegno di un Insegnante madrelingua”.

Al vaglio la didattica sperimentale

“Il programma e’ delineato nei suoi contorni essenziali ma aperto al contributo di tutte le persone interessate. Con le Comunita’ è aperto il discorso dell’introduzione di una didattica sperimentale in un progetto che in sintesi potrebbe essere definito: la scuola nella natura.

Per concludere desidero ringraziare tutte le persone che hanno dato un contributo causale al buon esito della vertenza. Tutti nessuno escluso. Poiche’ non posso elencarli tutti desidero ringraziarne due in particolare: il Dirigente scolastico della Cino da Pistoia e sopratutto il Prefetto della provincia di Pistoia. Il Prefetto in questa delicata vicenda ha svolto nel miglior modo possibile il suo ruolo di rappresentante del Governo in provincia. E a quelli che mi hanno crocefisso e lapidato anzitempo? Non ragioniam di loro ma guarda e passa”.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità