Un po' di chiarezza

I contagi da Covid-19 del 18 ottobre di ogni Comune e la situazione al San Jacopo: crescono ancora i ricoveri (siamo a 42)

In questa domenica da massima allerta per l'aumento di contagi in provincia di Pistoia, ecco la situazione Comune per Comune e soprattutto il numero di ricoveri al San Jacopo in costante aumento.

I contagi da Covid-19 del 18 ottobre di ogni Comune e la situazione al San Jacopo: crescono ancora i ricoveri (siamo a 42)
Pistoia, 18 Ottobre 2020 ore 18:23

Situazione ancora in aumento per quanto riguarda contagi e ricoveri all’ospedale San Jacopo di Pistoia di persone positive al Covid-19: da due giorni riaperta anche la terapia intensiva che, finora, era stata dirottata sul Santo Stefano di Prato.

Contagi da Covid-19 Comune per Comune del 18 ottobre

Il dato dei 105 positivi in sole 24 ore ha destato notevole preoccupazione in tutta la popolazione, secondo quanto comunicato dalla Regione Toscana. Questa la suddivisione dei casi comune per comune:

5 Monsummano Terme
4 Montecatini Terme
4 Lamporecchio
3 Chiesina Uzzanese
2 Massa e Cozzile
2 Pescia
1 Buggiano
1 Pieve a Nievole
1 Larciano
1 Ponte Buggianese
28 Pistoia
13 Quarrata
12 Agliana
10 Abetone – Cutigliano
7 Montale
6 San Marcello – Piteglio
5 Serravalle Pistoiese

Brevemente sui dati, i 28 positivi del capoluogo sono un numero decisamente alto, così come i 10 di Abetone Cutigliano che si sta confermando un territorio molto colpito negli ultimi giorni. Se si pensa che, al 31 maggio scorso compreso il pieno lockdown, c’erano stati soltanto due positivi e di persone che avevano lì la residenza ma non ci vivevano, si capisce come la situazione sia complessa. In questa domenica molto negativa per i numeri, gli unici Comuni che non registrano contagi sono Uzzano, Sambuca Pistoiese e Marliana.

Da segnalare, come già anticipato da PrimaPistoia.it, i tre positivi di Chiesina Uzzanese riferiti alla scuola media del paese.

Covid-19, la situazione aggiornata al 18 ottobre sull’ospedale San Jacopo

Ovviamente va tenuta monitorata la situazione legata all’ospedale San Jacopo, l’unico Covid-19 della provincia in quanto vengono tenuti fuori da questo tipo di ricoveri sia il Piot “Pacini” di San Marcello che il “Cosma e Damiano” di Pescia (almeno per ora).

Segnaliamo, come dato di partenza, che fino a giovedì scorso il reparto di terapia intensiva Covid-19 del San Jacopo era vuoto perché, nell’assetto deciso da Asl Toscana Centro, in questa fase i malati più gravi venivano fatti confluire nella terapia intensiva del Santo Stefano di Prato che aveva allestito 10 posti letto. I ricoveri sul San Jacopo, al momento, invece non riguardano soltanto la provincia di Pistoia ma anche tutta la zona dell’Empolese che fa sempre capo ad Asl Toscana Centro.

Dopo aver riempito il primo reparto ordinario da 18 posti letto, a metà settimana ne è stato aperto un successivo sempre da 18 posti letto che è andato riempiendosi nel giro di 3-4 giorni. Ecco perché in questo weekend la zona Covid-19 è stata ulteriormente allargata con altri 10 posti letto (46 in totale): ad oggi, domenica 18 ottobre, i ricoveri in isolamento sono 42.

Come detto, da pochi giorni è stata aperta anche la terapia intensiva con un assetto da 6 posti letto come capienza massima: al momento i presenti in questo reparto sono cinque e tre provengono dalla zona di Empoli. Nella giornata di lunedì 19 ottobre, però, aprirà la terapia intensiva anche all’ospedale di Empoli e quindi saranno trasferiti lasciando posti vuoti su Pistoia: l’azienda sanitaria e la direzione dell’ospedale hanno comunque optato per allargare ulteriormente la terapia intensiva fino a 10 posti letto.

Va segnalato, inoltre, che da martedì 20 ottobre aprirà anche il reparto di cure intermedie all’ex Ceppo che dovrebbe divenire operativo per i malati di Covid dai primi giorni di novembre: lì ci andranno, come successo anche nella fase più acuta, i malati in via di guarigione ma non ancora negativizzati in modo da lasciare più spazio per i più gravi al San Jacopo. E’ evidente che, con questa panoramica, adesso si inizierà a pensare anche a come ridurre alcune prestazioni offerte al nosocomio pistoiese visto l’allargarsi della zona Covid-19.

Ultimo aspetto, ma tutt’altro che da sottovalutare, è che anche i nuovi ricoveri arrivati al San Jacopo nella giornata di domenica 18 ottobre (cinque in tutto) non sono di persone che sono state trovate positive nella giornata odierna (per capirsi, dei 105 contagiati dell’ultimo bollettino nessuno è andato all’ospedale ma si trovano tutti in isolamento domiciliare) ma che erano già state dichiarate positive nei giorni scorsi ed asintomatiche ma che hanno visto iniziare ad aggravarsi il proprio quadro clinico, tanto da dover essere trasferiti al San Jacopo.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità