“I colori della Valdinievole”, la pagina Instagram ha già oltre 6mila followers

I creatori, sono tre under 40 dei nostri paesi: Eleonora Gherardini, ingegnere gestionale di Montecatini Terme, Omar Piattelli, commercialista anche lui montecatinese e Simone Cerofolini, magazziniere residente a Pieve a Nievole.

“I colori della Valdinievole”, la pagina Instagram ha già oltre 6mila followers
Valdinievole, 17 Novembre 2019 ore 07:54

Ci sono ragazzi che scelgono di trasferirsi all’estero, lasciando anche solo temporaneamente i luoghi in cui sono cresciuti e ragazzi che, invece, in quegli stessi luoghi decidono di rimanere. Non solo: decidono di  promuoverli.
«I colori della Valdinievole», pagina Instagram fondata nel 2018, risponde proprio a tale scopo: diffondere immagini della nostra zona sostenendone bellezza e preziosità.

Sono tre giovani gli inventori della pagina

I creatori, sono tre under 40 dei nostri paesi: Eleonora Gherardini, ingegnere gestionale di Montecatini Terme, Omar Piattelli, commercialista anche lui montecatinese e Simone Cerofolini, magazziniere residente a Pieve a Nievole.

Ne “I colori della Valdinievole”, sono gli scatti a parlare. Mentre Omar si occupa della parte “commerciale” del progetto, Eleonora e Simone si dedicano alle foto: la prima tramite macchina fotografica, il secondo grazie all’ausilio di un drone. Un’attrezzatura professionale, dunque, che unita ad una forte passione e ad una grande voglia di condividere diventano veri e propri capolavori. Non è un caso, infatti, che molte foto della pagina siano spesso “ripostate” (pubblicate nuovamente) da altre pagine di ambito paesaggistico permettendo una diffusione in larga scala e la visualizzazione da follower (chi segue la pagina) da tutta Italia.

Ogni foto pubblicata porta con se una breve didascalia, creata ad hoc per fornire una breve descrizione ed un piccolo assaggio di storia di ciò che in essa è ritratto. Una forte dedizione, quella che trapela dalla pagina, che non può che incuriosire anche i più scettici.

«Ci siamo resi conto che il nostro territorio viene utilizzato principalmente come tappa per pernottare: sono però le località considerate più note, quali Lucca o Firenze, ad essere visitate», ha affermato Eleonora. «Eppure, anche la nostra Valdinievole merita considerazione: i nostri paesi sono densi di tesori, pronti per essere scoperti da residenti e turisti!».
E in effetti, negli scatti su Instagram de «I colori della Valdinievole», scopriamo dettagli ed angoli dei nostri luoghi che a volte sfuggono, forse troppo abituati a cercare bellezza altrove senza pensare che molte eccellenze se ne stanno proprio li (anzi, qui!) sotto i nostri piedi. Paesaggi, monumenti, percorsi trekking, dimore storiche e convivialità, dunque, grazie anche a foto che imprimono momenti salienti di sagre, degustazioni, mercatini artigianali e mostre: un modo, questo, per promuovere non solo il lato territoriale ma anche la ricchezza culturale e gastronomica della nostra “valle”.

«Ci piace gustare il territorio in tutti i sensi: siamo curiosi e sempre alla scoperta di nuovi motivi per sponsorizzare i luoghi da noi tanto amati», ha aggiunto Omar. La pagina Instagram creata da Eleonora, Simone e Omar è un luogo davvero ricco di contenuti: da poco, inoltre, ospita scatti provenienti anche da zone oltre Valdinievole ma comunque sempre inerenti alla Toscana. Ed ecco che i tre “valdinievolini” contano già più di 6.000 followers: un numero che pare destinato a crescere.

Ma perché proprio Instagram? Ci ha risposto Simone:

«Rispetto ad altri social network, Instagram è senza dubbio una piattaforma più immediata ed incline alla circolazione di immagini. Inoltre, Instagram è spesso troppo usato per i selfie e poco per foto paesaggistiche: ci sembrava dunque un modo per ribaltarne l’uso a nostro favore». Ormai molto diffuso anche l’hashtag associato alla pagina (parliamo del simbolo del cancelletto che, unito a una o più parole chiave, facilita le ricerche collegate ad un determinato tema). Con l’hashtag #icoloridellavaldinievole, sono molte le foto scattate da altri utenti e ripostate poi dalla pagina stessa. Un modo davvero efficace per allargare ancora di più il progetto e coinvolgere gli utenti in un “giro di scatti” volto a sensibilizzare e promuovere ciò che in realtà dovrebbe essere spontaneo: contribuire alla promozione del nostro territorio, rispettandolo e proteggendolo».

Leggi anche: Col Giornale di Pistoia e della Valdinievole in edicola e al Palaterme anche quattro pagine di Time out

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità