Menu
Cerca
CRONACA

Hitachi Rail, Fim-Cisl e Fratoni contro De Luca: “Sorpresi dalle dichiarazioni del presidente della Campania sul nostro territorio”

E il sindaco Tomasi: "Qui a Pistoia, oltre alla “ribollita”, facciamo treni da generazioni. Sono convinto che le nostre maestranze, parlo dei dipendenti Hitachi e di tutto l’indotto, sarebbero davvero felici di accoglierla nello stabilimento pistoiese".

Hitachi Rail, Fim-Cisl e Fratoni contro De Luca: “Sorpresi dalle dichiarazioni del presidente della Campania sul nostro territorio”
Cronaca Pistoia, 09 Marzo 2021 ore 15:30

“In merito alla conferenza del Presidente della regione Campania De Luca, relativa alla questione industriale Hitachi One, vorremmo esprimere il nostro disappunto su quanto da lui affermato. Riteniamo che il simpatico presidente abbia vestito i panni del tifoso e si sia lasciato prendere un po’ troppo la mano a considerazioni su territori che non conosce affatto; detto questo avremmo piacere di invitarlo a visitare Pistoia e lo stabilimento Hitachi, per mostrargli che oltre alla ribollita ( per altro piatto fiorentino, quello Pistoiese è il carcerato) ci sono eccellenze territoriali che meritano riconoscimenti migliori di quelli da lui espressi.

Il commento della Fim-Cisl

“Il nostro stabilimento disegna,progetta,realizza e collauda treni di alta qualità che il simpatico presidente ha già sicuramente testato durante i suoi viaggi istituzionali verso la “triste” Milano. Qua, nell’osservare le varie fasi di lavorazione, potrà constatare l’importanza del lavoro di gruppo che, soltanto attraverso collaudate sinergie tra gli stabilimenti HR, porta alla realizzazione di numerosi prodotti di eccellenza. Siamo convinti che tale sinergia farà la differenza anche nella nuova fase industriale che porterà alla nascita di Hitachi One”, ha detto Jury Citera della Fim-Cisl Toscana Nord e Rsu Fim-Cisl Hitachi Rail PISTOIA.

Il commento della consigliera regionale Fratoni

federica fratoni

“Leggendo le notizie apparse sulla stampa – ha detto la consigliera regionale del Partito Democratico, Federica Fratoni – sono rimasta particolarmente sorpresa – purtroppo in negativo – dalle dichiarazioni che ieri il Presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca ha rilasciato durante la sua visita allo stabilimento napoletano di Hitachi Rail Italy dove si è soffermato su aspetti territoriali ed esclusivamente campanilistici tirando in causa anche la sede pistoiese del colosso giapponese di via Ciliegiole.

Sappiamo tutti che, questo, è un momento particolare per l’azienda visto che dal prossimo 1° aprile diventerà ufficiale la fusione per incorporazione fra Hitachi Rail Italy, con le sedi di Pistoia, Napoli e Reggio Calabria, ed Hitachi Sts che ha la propria base operativa a Genova andando a formare una unica entità da circa seimila dipendenti. In questi giorni la Rsu è in prima linea per garantire questo passaggio e salvaguardare l’aspetto più importante, ovvero il futuro dei lavoratori.

Ecco perché sentire un Presidente di Regione che si sofferma sul fatto che, a queste latitudini, non si sappia fare di meglio della ribollita l’ho trovata davvero una decisa caduta di stile che conferma due cose.
La prima è che, mai come adesso, ci dovrebbe essere unità di intenti per accompagnare il management, le rappresentanze sindacali ed i lavoratori nel percorso di varo della nuova Hitachi One che potrà recitare un ruolo ancora più importante a livello mondiale e garantire stabilità e nuove commesse anche al nostro stabilimento pistoiese.

La seconda è che, dal punto di vista culinario, ci potrà essere modo di fornire qualche dettaglio in più sulle conoscenze del Presidente facendogli assaggiare, magari, i maccheroni sull’anatra, i fagiolini serpenti ed il berlingozzo rispetto alla ribollita che è una delle eccellenze toscane ma non è nata a Pistoia”, ha concluso Fratoni.

Il sindaco Tomasi

alessandro tomasi ospedale ceppo

«Qui a Pistoia, oltre alla “ribollita”, facciamo treni da generazioni. Sono convinto che le nostre maestranze, parlo dei dipendenti Hitachi e di tutto l’indotto, sarebbero davvero felici di accoglierla nello stabilimento pistoiese, così da darle delle buone idee da mettere in pratica anche nella sua Regione – ha detto il sindaco Tomasi –. Il nostro cosiddetto know-how ha infatti radici lontane ed è il valore aggiunto del nostro stabilimento. Magari lei, Presidente, potrebbe insegnarci qualche bella battuta da cabaret e noi, in cambio, potremmo mostrarle l’eccellenza pistoiese che ha permesso di vincere tante commesse e di continuare a pieno ritmo la produzione nella nostra città. Mi sembrerebbe un buon compromesso. La invito, per questo, a venirci a trovare e sono convinto che lo stesso farà con lei anche il Presidente della Regione Toscana. Certamente concordo sulla necessità di sburocratizzare le procedure per le aziende e di rendere più attrattivo il territorio per gli investitori. Questo è un obiettivo comune, di cui potremmo parlare davanti a un tipico piatto pistoiese: il carcerato. Niente ribollita», ha detto Tomasi.

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Idee & Consigli