Nei giorni di festa

Giallo, arancione o rosso? La guida ai colori del Natale 2020 per i pistoiesi

Dopo l'annuncio del premier Conte, ecco cosa si potrà fare in Toscana (ed in provincia di Pistoia) durante tutte le festività di Natale dividendosi fra i vari giallo, arancione e rosso.

Giallo, arancione o rosso? La guida ai colori del Natale 2020 per i pistoiesi
Cronaca Pistoia, 19 Dicembre 2020 ore 19:09

Cosa si può fare (e non fare) durante le festività di Natale 2020 in Toscana ed in provincia di Pistoia secondo le disposizioni del Governo che devono essere immediatamente recepite: nel Granducato da domenica 20 dicembre si entra in “Zona Gialla” ma lo sarà solo fino al 23 alle 23.59.

I colori del Natale in Toscana

Dovendo pertanto ricapitolare quello che accadrà a queste latitudini, la Toscana per quattro giorni sarà “Zona Gialla” dopo l’annuncio già dato anche dal Governatore Eugenio Giani nella giornata di venerdì 18 dicembre. Pertanto fino alle 21.59 di mercoledì 23 dicembre, prima che scatti il coprifuoco, ci si potrà spostare liberamente per tutta la Regione, i negozi saranno aperti, i ristoranti e bar pure a pranzo dovendo chiudere alle 18 e con la possibilità di domicilio ed asporto (fino alle 22).

Dal 24 al 27 dicembre la Toscana diventa “Zona Rossa”, come tutta Italia: aperte solo le attività necessarie, spostamenti solo per lavoro ma si potranno visitare congiunti (in tutta la Regione) fino ad un massimo di due persone per una sola volta al giorno dalle 5 alle 22. Nel numero massimo di due persone non rientrano gli under14 che quindi si potranno assommare agli altri (una famiglia con genitori più tre figli under14 si può muovere tutta, una con un figlio di 15 anni al massimo in due).

Dal 28 al 30 dicembre la Toscana, come il resto dell’Italia, tornerà “Zona Arancione”: spostamenti consentiti all’interno del proprio Comune, negozi aperti, ristoranti chiusi per il servizio a tavolo ma con possibilità di asporto e consegna a domicilio.

Dal 31 dicembre al 3 gennaio si torna nuovamente “Zona Rossa” con le regole già descritte e soltanto una piccola variante: il 1° gennaio 2021 il coprifuoco è esteso fino alle ore 7. Poi il 4 gennaio ancora “Zona Arancione”, mentre 5 e 6 gennaio sarà “Zona Rossa” come già nelle due precedenti finestre.

Da mercoledì 7 gennaio la Toscana tornerà “Zona Gialla” e rientreranno anche i ragazzi delle scuole superiori a scuola con lezioni in presenza.

La polemica del sindaco di Buggiano

Ha affidato alla propria pagina Facebook una amara considerazione il sindaco di Buggiano, Daniele Bettarini. Per la regola dello spostamento consentito in un raggio d’azione di 30 chilometri per i comuni sotto i 5.000 abitanti, in tutta la Valdinievole l’unica zona dalla quale ci si potrà spostare durante i giorni rossi è esclusivamente quella di Chiesina Uzzanese. Tutti gli altri, invece, non potranno uscire dai propri confini comunali. A livello provinciale, gli altri territori che sono nella stessa situazione sono quelli di Abetone Cutigliano, Sambuca Pistoiese e Marliana.

Lockdown Festività
Nei giorni di colore Arancione gli abitanti dei comuni con popolazione inferiore a 5.000 abitanti…

Pubblicato da Daniele Bettarini su Venerdì 18 dicembre 2020

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Curiosità