Cronaca
CRONACA

Furto all'interno del centro commerciale Ipercoop: arrestati due giovani

Sono un uomo e una donna di nazionalità rumena rispettivamente di anni 24 e 22, senza fissa dimora,

Furto all'interno del centro commerciale Ipercoop: arrestati due giovani
Cronaca Valdinievole, 27 Ottobre 2021 ore 17:09

I Carabinieri della Stazione di Buggiano, hanno tratto in arresto in flagranza di reato un uomo e una donna di nazionalità rumena rispettivamente di anni 24 e 22, senza fissa dimora, poiché ritenute responsabili di furto aggravato all’interno di due negozi facenti parte del centro commerciale Montecatini Terme, ovvero l'Ipercoop a Massa e Cozzile.

Il furto

In particolare, i militari, nel corso di un servizio predisposto per il contrasto del fenomeno dei furti mentre transitavano nel parcheggio del centro commerciale, venivano allertati dalla vigilanza che segnalava un furto appena perpetrato in un negozio di scarpe da due giovani, un uomo ed una donna, i quali, dopo essersi introdotti nei locali come normali clienti, una volta raggiunta l’uscita facevano suonare l’allarme della barriera anti taccheggio e si davano alla fuga a piedi nel parcheggio ubicato davanti al negozio.

I militari, prontamente intervenuti, intercettavano la donna nel parcheggio, mentre l’uomo, al sopraggiungere della pattuglia, tentava di darsi a precipitosa fuga ma veniva raggiunto e bloccato. A seguito di perquisizione venivano rinvenuti vari capi di abbigliamento di marca tra cui nr. 5 magliette da bambino, nr. 2 felpe da donna, nr. 2 paia di scarpe. Inoltre, all’interno dell’autovettura in uso ai due giovani venivano rinvenute anche nr. 5 giacche a vento, che risultavano essere state asportate poco prima da un altro negozio ubicato sempre all’interno del suddetto Centro Commerciale.

Nella disponibilità degli arrestati veniva, altresì, rinvenuta una busta di cartone modificata mediante una schermatura con fogli di alluminio, utilizzata comunemente per inibire la funzionalità delle barriere anti taccheggio del negozio. La donna aveva nella borsa anche una parrucca che le consentiva di travisarsi al fine di non essere riconoscibile ed individuabile.

Ultimate le formalità di rito, gli arrestati sono stati trattenuti presso le camere di sicurezza della Compagnia Carabinieri di Montecatini Terme, in attesa del giudizio di convalida con rito direttissimo che si è tenuto questa mattina presso il Tribunale di Pistoia e nel corso del quale l’arresto veniva convalidato e applicata ad entrambi la misura cautelare del divieto di dimora nell’ambito della provincia di Pistoia.