Furti di biciclette: carcere per un pregiudicato di 51 anni

I carabinieri lo avevano preso con uno zaino contenente diversi arnesi da scasso (pinze, tronchesi, tenaglie e grimaldelli) sottoposti a sequestro.

Furti di biciclette: carcere per un pregiudicato di 51 anni
Cronaca Pistoia, 23 Ottobre 2019 ore 15:30

I militari del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia Carabinieri di Pistoia hanno eseguito nei confronti di D. L. P., pregiudicato cinquantunenne originario della provincia di Palermo, già in carcere presso la Casa Circondariale di Pistoia a seguito di condanna per altri reati, un’ordinanza di misura cautelare emessa dal GIP presso il Tribunale di Pistoia su richiesta della locale Procura della Repubblica.

L'uomo aveva con sè arnesi da scasso

La misura cautelare scaturisce da un controllo effettuato dai carabinieri nello scorso mese di novembre, quando bloccarono l’uomo subito dopo la consumazione di un furto di una bicicletta parcheggiata all’interno di una giardino privato pertinente ad un’abitazione del centro storico di Pistoia.
All’atto del controllo, il predetto, indossava uno zaino contenente diversi arnesi da scasso (pinze, tronchesi, tenaglie e grimaldelli) sottoposti a sequestro, che chiaramente utilizzava per forzare o tagliare le catene applicate ai velocipedi. In quella circostanza la bicicletta veniva restituita alla sua proprietaria consentendole così di rientrare in possesso di quel “prezioso ed utile” bene che la vittima utilizzava quotidianamente per recarsi al lavoro.

Sul conto dell’interessato venivano svolte ulteriori indagini (visioni di filmati delle telecamere di videosorveglianza e servizi di pedinamento) che consentivano di attribuirgli altri furti di biciclette consumati a Pistoia tra il mese di novembre e quello di dicembre 2018.

Leggi anche: Carabinieri, controlli straordinari sulle strade della provincia: 45 pattuglie impegnate