L'operazione

Fugge da Livorno ma viene braccato dalla Polizia Municipale di Montecatini Terme

Inseguimento per le vie del centro di Montecatini Terme da parte della Polizia Municipale nei confronti di un livornese che era fuggito dalla sua città non rispettando le ordinanze vigenti ed è stato immediatamente arrestato.

Fugge da Livorno ma viene braccato dalla Polizia Municipale di Montecatini Terme
Valdinievole, 14 Aprile 2020 ore 15:46

Nell’ambito dell’intensa attività di controllo del territorio finalizzata al contenimento del contagio del Covid19, la Polizia Municipale di Montecatini Terme ha tratto in arresto P.R di 32 anni di origine italiana domiciliato in Livorno con obbligo di dimora nella città labronica.

Livornese scappa di fronte alla Polizia Municipale di Montecatini: arrestato

In questi giorni numerose sono le pattuglie della Polizia Municipale e del Nucleo Sicurezza del Territorio che svolgono una accurata vigilanza sulle persone in città per verificarle la legittimità della loro uscita da casa nel rispetto delle prescrizioni imposte dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri. Durante un’attività di controllo nella centrale Piazza del Popolo gli uomini del Nucleo Sicurezza del Territorio hanno notato la presenza di un giovane che, alla vista degli agenti, ha cambiato repentinamente la direzione di marcia con la propria bicicletta al fine di eludere il controllo.

Immediatamente è stato seguito ed è stato raggiunto dalla pattuglia per procedere nei suoi confronti al controllo ed alla sua identificazione per conoscere le motivazioni della sua presenza nel territorio montecatinese, ma alla richiesta  dei documenti il giovane ha abbandonato la bicicletta e dopo aver strattonato gli agenti si è dato alla fuga a piedi.

A questo punto è iniziato un inseguimento a piedi lungo tutta la Via Matteotti fino all’incrocio con la via Toti dove è stato raggiunto dagli agenti e, afferrato, è stato accompagnato presso gli uffici del Comando dove sono iniziati gli accertamenti sulla persona in considerazione del fatto che risultava sprovvisto di qualsiasi documento. L’esito degli accertamenti ha scoperto le effettive motivazioni della fuga, infatti il giovane, gravato da molti precedenti penali, si era allontanato dalla propria abitazione di Livorno in violazione oltre delle norme del contenimento del virus Covid19, anche per violazione dell’obbligo di dimora disposto dall’Autorità Giudiziaria dopo aver lasciato il carcere la scorsa settimana. Gli atti successivi della Polizia Municipale sono stati quelli di dichiararlo in arresto ed è stato messo a disposizione della Magistratura.

Il controllo che le pattuglie svolgono in questo periodo è intenso e completo e non si limitano al solo accertamento delle prescrizioni emanate dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri per il contenimento del contagio del Covid19 – ha spiegato il comandante della Polizia Municipale di Montecatini Terme, Domenico Gatto – Infatti le pattuglie impiegate sul territorio hanno precise indicazioni di procedere ad accurati controlli sulle persone trovate in transito per la città, e l’impegno profuso degli agenti ha portato in questi ultimi giorni all’arresto di due persone che sono state scoperte a Montecatini nei cui confronti gravavano ordine di cattura e obblighi di dimora domiciliari. Ovviamente, questi risultati non sono il raggiungimento di un obiettivo ma bensì uno stimolo a proseguire l’attività di vigilanza e controllo fino al termine dell’emergenza.

LEGGI ANCHE: In Toscana i negozi riaprono solo a determinate condizioni

Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Curiosità