NOVITA'

Fino al 2 marzo ci sono contributi ambientali per caldaie e biotrituratori a Pieve a Nievole

Il sindaco Diolaiuti “ Siamo a disposizione per questa importante iniziativa ambientale”

Fino al 2 marzo ci sono contributi ambientali per caldaie e biotrituratori a Pieve a Nievole
Valdinievole, 03 Novembre 2020 ore 11:17
Da tempo Pieve a Nievole, come il resto della Valdinievole, fa parte burocraticamente  della zona di rilevamento dell’inquinamento denominata “Piana Lucchese” e che fa capo essenzialmente alle centraline che sono nella zona di Capannori e che spesso superano i limiti previsti per le polveri sottili, le note Pm10 e non solo queste, responsabili di molte situazioni pericolose per la salute.  Insieme alle problematiche anche formali che questo comporta, stavolta la regione Toscana ha previsto contributi piuttosto consistenti per limitare due fonti di inquinamento : le caldaie domestiche e lo smaltimento degli sfalci vegetali in agricoltura.

La sostituzione

Per questa doppia opportunità, che riguarda la sostituzione delle caldaie e l’acquisto di biotrituratori,  il comune di Pieve a Nievole ha previsto un servizio di raccolta delle domande . “Da tempo credo sia necessaria una revisione dei parametri e una diversa dislocazione delle centraline- spiega il sindaco di Pieve a Nievole Gilda Diolaiuti– ma, in questo caso, possiamo avvalerci di questa opportunità ambientale. Per questo motivo invito tutti i cittadini a prendere visione dei due bandi e presentare, se rientrano nei termini, la domanda. Si tratta di due linee di miglioramento dell’ambiente : la ridotta emissione di gas e polveri  delle caldaie di ultima generazione e il riutilizzo intelligente di scarti vegetali anche come fertilizzante che indubbiamente migliorano la nostra qualità della vita. Gli uffici comunali sono a disposizione per chi avesse dubbi in tal senso”.
Le domande di contributo dovranno essere presentate  entro le ore 12:00 del giorno 2 marzo 2021 a mezzo servizio postale ordinario, P.E.C. (posta elettronica certificata) oppure presentandola direttamente al protocollo del Comune di Pieve a Nievole dal lunedi al sabato dalle 8.00 alle 13.00 .
Il contributo per la sostituzione del generatore di calore dipende dalla tipologia di impianto preesistente e dalla tipologia di impianto che si propone di installare, e può variare dal 35 al 100% del costo sostenuto. Il contributo per l’acquisto del biotrituratore può variare tra il 50 ed il 70% del costo sostenuto.
Le graduatorie saranno elaborate al termine della scadenza del bando e saranno pubblicate sul sito internet del Comune di Pieve a Nievole. Dalla data di pubblicazione delle graduatorie, i beneficiari dovranno provvedere a realizzare la sostituzione del generatore di calore entro 90 giorni oppure ad acquistare il biotrituratore entro 30 giorni. Per maggiori informazioni si può contattare l’ ufficio ambiente,  tel. 0572 956306 oppure per email g.tonfoni@comune.pieve-a-nievole.pt.it
Food delivery
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità