per la popolazione

Finito l’ampliamento del cimitero di Pieve a Nievole: pronti 200 nuovi loculi

Finiti i lavori per un importante ampliamento del cimitero comunale di Pieve a Nievole che adesso può ospitare 200 nuovi loculi: la benedizione di don Alberto.

Finito l’ampliamento del cimitero di Pieve a Nievole: pronti 200 nuovi loculi
Valdinievole, 02 Settembre 2020 ore 11:00

Nonostante i problemi iniziali, il Comune di Pieve a Nievole con la sindaca Gilda Diolaiuti può tagliare il nastro, e benedire, la nuova opera che darà ospitalità a 200 nuovi loculi all’interno del cimitero comunale.

I 200 nuovi loculi nel cimitero a Pieve a Nievole

Con grande fatica ma rispettando la tabella di marcia, dopo le iniziali vicissitudini giudiziarie della ditta che si era assicurata la concessione, sono stati realizzati e consegnati i lavori di ampliamento del cimitero di Pieve a Nievole, con 200 nuovi loculi a disposizione dei cittadini.

Un lavoro importante e strategico per la cittadina, perché pianificato per assicurare in un periodo rilevante, circa 15 anni, la realizzazione di ben 487 nuovi loculi, con un investimento di 1milione e 250mila euro finanziato essenzialmente con i proventi delle concessioni e dell’illuminazione votiva.

Grazie anche alla piena disponibilità del curatore fallimentare, l’amministrazione comunale ha potuto realizzare il primo lotto di questo ingente numero di nuovi loculi, che permette di assicurare una degna sepoltura a chi lascia questa terra, con buona pace dei familiari che, sia pure nel dolore per la perdita, vedono accolti i loro cari in una struttura moderna e adeguata.

I lavori di questo primo lotto , costati circa 445mila euro, sono stati completati in questi giorni dalla ditta O.L:V di Empoli e sabato c’è stata la benedizione della struttura da parte del parroco Don Alberto Tampellini , alla presenza del sindaco di Pieve a Nievole Gilda Diolaiuti e del vicesindaco Salvatore Parrillo, oltre che di altri esponenti dell’amministrazione comunale e dei tecnici dell’ente.

“Per quello che è successo nella fase subito successiva all’affidamento dei lavori – dice Gilda Diolaiuti – siamo soddisfatti di avere portato a compimento questo primo lotto, nonostante un inevitabile ritardo, che sarebbe potuto essere molto più esteso senza la collaborazione del curatore fallimentare e la capacità dell’ufficio tecnico, che ringrazio. Questi sono i primi 200 loculi, altrettanti ne verranno realizzati per programmare tranquillamente questo settore della vita sociale di Pieve a Nievole, senza sorprese per tanti anni”.

Insieme ai loculi si stanno effettuando ora i lavori per un servizio importante, specialmente per gli anziani : la realizzazione di un ascensore, che renderà certamente migliore la possibilità di fare visita ai piani superiori dei loculi stessi.

Coronavirus: 8000 i test al personale scolastico nella prima settimana

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità