Tutto nuovo

Finiti gli interventi di Acque Spa fra Pieve a Nievole e Monsummano: 1,3 milioni di euro investiti

Acque Spa ha concluso i lavori di ammodernamento e potenziamento dell'acquedotto fra Pieve a Nievole e Monsummano Terme: 1,3 milioni di euro investiti per opere davvero significative.

Finiti gli interventi di Acque Spa fra Pieve a Nievole e Monsummano: 1,3 milioni di euro investiti
Valdinievole, 11 Novembre 2020 ore 10:12

Un intervento già chiuso in estate, per il quale sono state ultimate adesso le asfaltature. Un altro appena terminato, con la nuova infrastruttura messa ora in funzione, e con il ripristino del manto stradale previsto entro la fine dell’anno. Quelli appena trascorsi sono stati giorni importanti per il servizio idrico integrato nel comune di Pieve a Nievole: da un lato, la completa sostituzione della rete fognaria in via Ponte a Monsummano, dall’altro il risolutivo ammodernamento dell’acquedotto in via Marconi. Nel complesso, i due progetti hanno comportato un investimento di quasi 1,3 milioni di euro da parte di Acque Spa.

Conclusi gli interventi di Acque Spa fra Pieve a Nievole e Monsummano Terme

L’intervento in via Marconi era cominciato nell’ottobre 2019, e ha interessato il tratto di rete idrica compreso tra il cavalcavia autostradale e via delle Cinque Vie: un lavoro dal valore di circa 800mila euro, necessario a ridurre drasticamente il rischio di guasti su un tratto di rete datato e a migliorare il servizio idrico per qualità e continuità. Come?

“Attraverso la posa in opera e l’attivazione di 2 chilometri di nuove condotte – spiega il vicepresidente di Acque, Giancarlo Faenzi – collegate adesso all’acquedotto locale, con la dismissione delle tubazioni prima in funzione. In più – aggiunge – la nuova condotta è realizzata in ghisa sferoidale, un materiale più resistente rispetto a quelli di “vecchia generazione” che consentirà anche un potenziamento del servizio”. Nelle prossime settimane, trascorso il tempo necessario per l’assestamento del terreno e con le condizioni meteo favorevoli, sarà garantita anche la riasfaltatura dei tratti interessati dai lavori.

Ma il servizio idrico ha anche un “secondo tempo”: nel campo della fognatura e depurazione è fondamentale assicurare i necessari investimenti, per mettere in sicurezza il sistema e garantire benefici ambientali. Da qui, il lavoro che ha portato al rifacimento dei collettori della fognatura nera nella vicina via Ponte a Monsummano e in via Sereni, per una lunghezza di 800 metri. La nuova infrastruttura è poi stata collegata al collettore principale in via delle Cinque Vie. I lavori hanno consentito anche la realizzazione di nuovi pozzetti di ispezione, la predisposizione degli allacci per le singole utenze e il loro successivo collegamento al reticolo fognario. Contestualmente è stato anche potenziato l’acquedotto, con la sostituzione di 570 metri di condotta idrica nello stesso tratto interessato dai lavori alla fognatura.

“Questo è un momento a suo modo “storico” per il nostro comune – commenta il sindaco di Pieve a Nievole, Gilda Diolaiuti – perché determina un salto di qualità notevole per il servizio idrico che è ora più efficiente e moderno. Parliamo di opere “invisibili”, ma prioritarie nella vita di tutti i giorni, per questo i cittadini possono davvero essere soddisfatti. La sinergia fra l’amministrazione comunale e Acque ha prodotto questi risultati. Unendo queste opere a quelle del raddoppio della ferrovia, abbiamo l’opportunità di caratterizzare il nostro mandato per avere creato a Pieve a Nievole uno sviluppo infrastrutturale senza precedenti, e ciò ci inorgoglisce molto”.​

LEGGI ANCHE: Ditta pistoiese dona 160 visiere alla Misericordia

Food delivery
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità