Festival del giallo, il programma della 10° edizione

A Pistoia dal 28 febbraio al 1 marzo oltre 30 appuntamenti tra incontri, mostre e letture attorno al tema dei carabinieri dalla letteratura alla fiction. Tra gli ospiti anche gli scrittori Arantza Portabales, Maurizio De Giovanni, Mariolina Venezia e l'attore Mariano Rigillo.

Festival del giallo, il programma della 10° edizione
Pistoia, 13 Febbraio 2020 ore 18:05

Il Festival del giallo taglia il traguardo della decima edizione, in programma a Pistoia da venerdì 28 febbraio a domenica 1 marzo e dedicata al tema «Il personaggio ed il suo doppio: dalla letteratura alla fiction. I carabinieri e gli altri investigatori del terzo millennio». Oltre 40 i nomi in cartellone tra scrittori, sceneggiatori, attori e giornalisti, molti dei quali protagonisti anche della tradizionale cena con gli autori. La manifestazione, promossa dall’associazione culturale Giallo Pistoia Odv, dedicherà agli amanti del genere thriller, noir e poliziesco una full immersion di tre giorni a base di dibattiti, presentazioni di libri, mostre e letture, ospitati alla biblioteca San Giorgio e in altre sedi cittadine.

Oltre 40 nomi in cartellone

A legare gli oltre 30 appuntamenti in programma sarà il tema della trasposizione cinematografica, televisiva o grafica dei personaggi letterari. Di commissari e detective dalla realtà alla letteratura, dal libro al grande e piccolo schermo, si parlerà anche nell’evento inaugurale, Il carabiniere nella realtà, nella letteratura e nella fiction, che vedrà intervenire a Palazzo comunale il colonnello Gianni Fedeli (comandante provinciale dei carabinieri di Pistoia), gli scrittori Marco Vichi e Leonardo Gori e, attorno al tema della tutela dei beni culturali, il generale Roberto Riccardi (scrittore e comandante dei carabinieri per la tutela del patrimonio culturale) ed Eike Schmidt, direttore della Galleria degli Uffizi di Firenze.

Attesissimo inoltre l’incontro, durante la seconda giornata del festival, con la scrittrice galiziana Arantza Portabales, che il Corriere della Sera ha recentemente definito «uno dei nuovi punti di riferimento del noir spagnolo».

Ecco il programma dettagliato.

Incontri e letture

Il festival si aprirà venerdì 28 febbraio alle ore 9 nella sala Maggiore di Palazzo comunale con l’incontro Il carabiniere nella realtà, nella letteratura e nella fiction. L’inaugurazione, a cura del giornalista Andrea Montaresi, prenderà il via con il saluto delle autorità, seguito dall’intervento del colonnello Gianni Fedeli (comandante provinciale carabinieri di Pistoia) su Il carabiniere nella realtà, nell’immaginario e nella letteratura. Dopo di lui prenderanno la parola Roberto Riccardi (scrittore e comandante dei carabinieri per la tutela del patrimonio culturale) ed Eike Schmidt, direttore della Galleria degli Uffizi, che tratteranno de Il giallo ed il noir nell’arte e la tutela del patrimonio. Saranno seguiti da Francesca Rafanelli (C’era una volta un pezzo di legno: Pinocchio, un burattino ed il suo doppio) e dagli scrittori Marco Vichi e Leonardo Gori (Quando i carabinieri e i commissari si incontrano). A moderare gli incontri sarà la giornalista Gaia Rau.

Nel pomeriggio il festival si sposterà alla biblioteca San Giorgio, dove alle 13,15 in mediateca si parlerà di cinema con Maurizio Tuci e dove alle 15,30, nell’auditorium Terzani, darà il benvenuto la direttrice Maria Stella Rasetti. La seconda parte della giornata, condotta da Patrizia Debycke, proseguirà nella stessa sede con Gianni Farinetti, Luca Martinelli e Alessandro Maurizi (I carabinieri nei romanzi gialli e noir), Rossana Cavaliere (Il personaggio ed il suo doppio: il capitano Bellodi dalle pagine de «Il giorno della civetta» al film omonimo) e Katia Beni, che racconterà al pubblico la propria testimonianza di attrice. Marco Ferrari parlerà successivamente di Mario Soldati e i Racconti del Maresciallo, seguito da Franco Forte, scrittore e direttore editoriale collana gialli Edicola Mondadori, con gli scrittori Andrea Cappi e Stefano di Marino su Sessant’anni di segreti.

Sabato 29 febbraio alle 9 l’auditorium Terzani della biblioteca San Giorgio ospiterà Umberto Alunni e Marcello Paris (Tutti i suoni del giallo in radio), seguiti dallo storico Mario Gerosa e Biagio Proietti, autore e sceneggiatore, che parleranno di Tutti i colori del giallo in TV – 60 anni di storia del giallo televisivo, dagli sceneggiati alla fiction. Li seguirà l’attore Mariano Rigillo, che offrirà la sua testimonianza d’interprete al cinema, a teatro e in tv. Dopo interverranno Mariano Sabatini (Dalla fantasia alla realtà – i crimini raccontati in TV nei vari contenitori), Andrea Cappi e Stefano Di Marino (La fiction poliziesca fuori dall’Italia).

Contemporaneamente, il liceo classico «Niccolò Forteguerri» ospiterà un incontro coordinato da Giuseppe Previti, direttore artistico del festival, e dedicato agli studenti. Interverranno Luigi Bicchi (I carabinieri nella letteratura), Rossana Cavaliere (Leonardo Sciascia dalla pagina alla fiction) e il colonnello Gianni Fedeli (Eroi dalla realtà alla fiction: dal capitano Bellodi al generale Dalla Chiesa).

Nel pomeriggio il festival tornerà in biblioteca per un omaggio ai «grandi scomparsi» Andrea Camilleri, Elda Lanza e George Simenon, con Mariano Sabatini e Giuseppe Previti e a cura di Maurizio Tuci e Manlio Monfardini. De La tematica del doppio dal giallo all’horror: lo strano caso del dr. Jekyll parlerà invece Luigi Cozzi, seguito, da Patrizia Rinaldi (Blanca: una investigatrice a Napoli), Arantza Portabales (Dalla Galizia in giallo), Mariolina Venezia (Un magistrato dalla realtà alla fiction).

Il sabato proseguirà dalle 21 nella galleria centrale della San Giorgio con una serata condotta da Cristina Bianchi durante la quale Antonio Fusco, scrittore e capo della squadra mobile di Pistoia, riceverà il Premio Speciale «Amici del Giallo». Seguirà la premiazione della quinta edizione del Concorso letterario nazionale «Giallo in provincia». Chiusura in bellezza con le letture dei racconti di Maurizio De Giovanni a cura di Mariano Rigillo e Anna Teresa Rossini.

Domenica 1 marzo si aprirà nell’auditorium Terzani della San Giorgio con Detection, noir, thriller: tutte faccende serie, a cura degli studenti del liceo scientifico «Amedeo di Savoia Duca d’Aosta» e della professoressa Milva Cappellini, con l’intervento dello scrittore Luca Crovi, che condurrà anche il successivo incontro con gli sceneggiatori e i disegnatori della casa editrice Bonelli, Claudio Falco e Fabiana Fiengo, sui protagonisti nel fumetto. Giuseppe Previti condurrà I marescialli di Toscana con Luigi Bicchi, Franco Burchietti, Carlo Legaluppi e Patrizia Rasetti. Il gran finale si terrà nel pomeriggio in galleria centrale, dove Carlotta Fruttero, figlia dello scrittore scomparso nel 2012, interverrà per un omaggio al padre tra letteratura, cinema e televisione, seguita da Barbara Baraldi (Dal giallo al fumetto), Valerio Varesi (Soneri nei romanzi e nella fiction), Maurizio De Giovanni (I Bastardi di Pizzofalcone).

Le premiazioni

Nella serata di sabato 29 febbraio avrà luogo la premiazione della quinta edizione del Concorso letterario nazionale «Giallo in provincia», promosso dalla biblioteca San Giorgio e dall’associazione Giallo Pistoia. La cerimonia sarà condotta da Cristina Bianchi, che domenica mattina curerà altre due premiazioni: quella della terza edizione del Concorso letterario «Investigatori a scuola», riservato agli studenti delle scuole medie inferiori e superiori della provincia, e quella riguardante la prima edizione del Premio di lettura «Pinocchio-Sherlock», realizzato in collaborazione con la Fondazione nazionale Carlo Collodi e rivolto a ragazzi dai 15 ai 20 anni di età. Presenti in sala i tre scrittori Valerio Aiolli, Sacha Naspini e Paola Zannoner, tra i quali i giovani giurati sceglieranno il vincitore.

Le mostre

Due le mostre ospitate a partire dal 18 febbraio (l’inaugurazione è per entrambe alle 16,30) nell’area espositiva della biblioteca San Giorgio. Pinocchio ed i carabinieri è una collettiva di opere pittoriche a cura della Fondazione Collodi. La mostra I Bastardi di Pizzofalcone consiste in una collezione di tavole a fumetti in esclusiva, gentilmente concessa dalla Casa editrice Bonelli.

La cena

Venerdì 28 febbraio alle ore 20 torna l’appuntamento con la cena in compagnia degli autori. La serata si terrà al ristorante Motta di Bottegone (PT): info e prenotazioni allo 0573 545376.

Eventi collaterali

Non mancheranno le iniziative collaterali in biblioteca San Giorgio, dove per la tre giorni la caffetteria resterà aperta. La sala cinema ospiterà proiezioni di film e video a tema curate da Maurizio Tuci. In galleria centrale, invece, spazio ai libri degli ospiti del festival e sugli argomenti legati agli incontri, che potranno essere acquistati in un apposito stand con possibilità di firma-copie. Ci sarà anche il mercatino dell’usato Di libro in libro, curato dall’associazione Amici della San Giorgio. Da martedì 11 febbraio ha preso inoltre il via il programma di letture Aspettando il festival, curato da Marco Leporatti in biblioteca e nelle librerie legate alla manifestazione, il quale proseguirà il 18,19 e 25 febbraio.

Il Festival del giallo è promosso dall’associazione Giallo Pistoia Odv, dal Comune di Pistoia e dalla biblioteca San Giorgio, con il patrocinio della Regione Toscana e della Provincia di Pistoia, il contributo di Fondazione Cassa di risparmio di Pistoia e Pescia, Fondazione nazionale Carlo Collodi, Fondazione Banca Alta Toscana, Giorgio Tesi Group, Cesvot, Unicoop Firenze, Conad, Bonacchi Expert di Pistoia, Mister Wizard, Elettrotecnica Agostini, Centro Orafo pistoiese e la collaborazione dell’associazione Amici della San Giorgio, associazione Centro di solidarietà, Fidapa BPW Italy sezione di Pistoia, Centro guide turismo, Ibs, Tvl, Sulla radio di tutti – web radio, Giallo d’a(mare), ristorante pizzeria Motta.

Leggi anche: La cantante Monika’ a Sanremo new talent

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità