Cronaca
le tradizioni

Festeggiamenti jacopei, ecco cosa succede in città fino alla sera del 25 luglio

Il programma di questi giorni che portano al 25 luglio per la città di Pistoia: tutti gli appuntamenti ai quali non si può mancare.

Festeggiamenti jacopei, ecco cosa succede in città fino alla sera del 25 luglio
Cronaca Pistoia, 20 Luglio 2022 ore 16:46

Da qualche giorno la statua di San Jacopo ‘vestita’ con il mantello rosso, spicca sulla Cattedrale di San Zeno, a ricordare che la città, in questo periodo, festeggia il suo santo protettore, con molte iniziative organizzate dal Comune di Pistoia in collaborazione con il Comitato Cittadino di Pistoia, la Diocesi di Pistoia, il comitato di San Jacopo, e il contributo di alcune associazioni cittadine e non.

San Jacopo, il programma delle celebrazioni fino al 25 luglio 2022

In vista delle celebrazioni del 25 luglio, giorno dedicato appunto al patrono della città, San Jacopo, venerdì 22 e sabato 23 luglio si terranno le prove della Giostra dell’Orso, in programma alle 20.30 in piazza del Duomo, dove in questi giorni è in fase di allestimento la pista. Il 22 luglio toccherà ai rioni del Drago e del Cervo Bianco, il 23 luglio al Leon d’Oro e al Grifone.

Sulla scia del gradimento riscontrato lo scorso anno, sabato 23 luglio la piazza antistante l’ingresso della cattedrale di San Zeno sarà adornata con un’infiorata. A partire dalle 17, infatti, la Pro loco di Fucecchio creerà un tappeto di fiori di 4 metri per 4 metri, realizzato principalmente con garofani e crisantemina, così da celebrare la conclusione dell’Anno Santo Iacobeo.

Il bozzetto originale del disegno che sarà allestito è stato proposto da un artista di Setubal (Portogallo), Antonio Cunha: la croce di Santiago è posta come un faro che guida i pellegrini verso ovest e l'intero tappeto, secondo la visione dell'autore, è un'allegoria delle vetrate policrome presenti nelle chiese e cattedrali lungo il Cammino di Santiago.

Come lo scorso anno, il gruppo degli infioratori di Fucecchio inviterà i visitatori a prendere parte alla creazione del tappeto floreale.

Come comunicato dal presidente dell'associazione degli infioratori del Corpus Domini, Miguel Angel Garcia Correa di Ponteareas, si stima che quest’anno lavoreranno, a vario titolo, sulle infiorate che verranno realizzate in tutto il mondo, circa 15.000 persone. Le città che parteciperanno all’iniziativa saranno oltre 310 di cui 107 spagnole, 74 italiane, 28 indiane, 22 messicane, 15 portoghesi e il resto diviso tra diversi paesi coinvolgendo Argentina, Bolivia, Brasile, Cile, Colombia, Costarica, Ecuador, El Salvador, Finlandia, Francia, Germania, Guatemala, Honduras, Lituania, Nicaragua, Nuova Zelanda, Panama, Paraguay, Polonia, Perù, Ungheria, Uruguay, Stati Uniti d'America, Tunisia e Venezuela.

I festeggiamenti della vigilia, domenica 24 luglio, avranno inizio alle 17.30 nella Cattedrale di San Zeno con i Primi Vespri e la Messa capitolare.

All’interno della pista allestita in piazza del Duomo, alle 18, si terrà il Palio dei rioni di atletica, un’iniziativa riservata ai bambini e alle bambine tra i 7 e i 12 anni, a cura del Coni e del Comitato Cittadino.

In programma per le 21 la tradizionale processione in onore del Santo, che partirà da piazza San Francesco per poi proseguire per le vie cittadine fino all’arrivo alla Cattedrale di San Zeno. I rioni cittadini sfileranno con i cavalli, i quattro gonfaloni dei colori che li contraddistinguono, trasportati sul carro addobbato con scudi e coccarde.

Gli appuntamenti della vigilia si chiuderanno alle 23 circa, quando nella zona di Sant’Agostino saranno lanciati nel cielo i fuochi artificiali in onore del patrono.

Lunedì 25 luglio sarà un susseguirsi di appuntamenti per festeggiare il San Jacopo. Si inizia alle 9.30 con la processione dei ceri che vede ogni Rione cittadino sfilare con un cero, decorato con i colori di appartenenza, da piazza San Francesco scendendo per via Bozzi, via Curtatone e Montanara, via Buozzi, via Cavour, via Roma fino ad arrivare in piazza del Duomo.

Alle 17.30 nella Cattedrale di San Zeno sono previsti i Secondi Vespri solenni, mentre alle 19 sarà chiusa la Porta Santa della cattedrale, aperta in occasione dell’Anno Santo Iacobeo, seguita dalla sfilata del corteggio storico per le vie del centro storico, con partenza da piazza San Lorenzo, proseguendo in via del Ceppo, piazza Giovanni XXIII, via Pacini, via Palestro, via Cavour, Il Globo, via Buozzi, via Curtatone e Montanara, via Abbi Pazienza, via del Carmine, via Pacini, Ripa del Sale e quindi in piazza del Duomo.

La Giostra dell’Orso avrà inizio in piazza del Duomo verso le 21.15.

I biglietti per assistere alla Giostra possono essere acquistati direttamente al punto biglietteria di piazza del Duomo, angolo via Tomba di Catilina, dalle 9 alle 12 e dalle 16 alle 19, fino al 25 luglio compreso, oppure inviando una email all’indirizzo info@comitatocittadinodipistoia.it (pagamento sull’Iban IT62V0306913830100000000706) e quindi ritirando i biglietti al punto biglietteria dedicato in piazza del Duomo, angolo via Tomba di Catilina.

Il 25 luglio la biglietteria rimarrà aperta fino alle 22. I biglietti saranno acquistabili anche nelle sere delle prove, il 22 e 23 luglio, dalle 21 alle 24 in piazza del Duomo lato campanile. I posti a sedere hanno il costo di 15 euro, 7 euro quelli in piedi. Sarà vietato l'ingresso in piazza agli animali.

Le iniziative sono a cura del Comitato Cittadino di Pistoia in collaborazione con il Comune di Pistoia. Per informazioni: www.comitatocittadinodipistoia.it, info@comitatocittadinodipistoia.it, telefono 335 1209346, 338 4667687.

Modifiche alla viabilità

Per permettere la Giostra dell’Orso e l’allestimento dei banchi degli alimentaristi in via Cavour (nel tratto da piazza San Leone a via Roma) sono previste alcune modifiche alla viabilità.

Nello specifico, dalle ore 12 di lunedì 25 luglio alle 1 di martedì 26 luglio, in via Cavour (nel tratto tra piazza San Leone e via Roma) saranno vietati il transito e la sosta a tutti i veicoli ad eccezione dei mezzi inerenti la manifestazione stessa. Lungo il tratto occupato dai banchi, sarà consentito il passaggio dei mezzi di soccorso e di emergenza lasciando libera un’apposita corsia di transito.

Seguici sui nostri canali