BELLA NOTIZIA

Federalberghi, 30 posti letti nelle strutture ricettive di Pistoia e Montagna per il personale neo assunto del San Jacopo

I posti letto – per i quali sono arrivate le prime richieste – sono disponibili grazie al contributo di Hotel Villa Cappugi di Pistoia, Hotel Milano di Pistoia, B&B Locanda dei Fiori di Pistoia e I Giardini di Villa Ada di Gavinana.

Federalberghi, 30 posti letti nelle strutture ricettive di Pistoia e Montagna per il personale neo assunto del San Jacopo
Pistoia, 19 Marzo 2020 ore 18:15

È questa la nuova iniziativa di Federalberghi-Confcommercio a sostegno di chi ogni giorno è in prima linea per combattere la dura battaglia contro l’emergenza Covid-19. L’iniziativa nasce dalla volontà degli albergatori del territorio che, in collaborazione con l’Ospedale San Jacopo di Pistoia, hanno voluto dare il proprio sostegno alle esigenze di medici, infermieri, ma anche tecnici che risiedono al di fuori della provincia e che, fra turni estenuanti e pause brevi, non riescono a tornare a casa.

La solidarietà di Federalberghi Pistoia

Un moto di solidarietà quello di Federalberghi Pistoia che parte proprio da una delle categorie più colpite dalle conseguenze portate dal Coronavirus, a causa delle grosse ricadute che la pandemia sta avendo e continuerà ad avere sul turismo nazionale e internazionale.

I posti letto – per i quali sono arrivate le prime richieste – sono disponibili grazie al contributo di Hotel Villa Cappugi di Pistoia, Hotel Milano di Pistoia, B&B Locanda dei Fiori di Pistoia e I Giardini di Villa Ada di Gavinana e sono pronti nuove adesioni nel caso in cui ci fosse il bisogno di un maggior numero di sistemazioni.

“È una bella iniziativa che ci rende soddisfatti non solo come professionisti ma prima di tutto come persone” – afferma Veronica Bozzi, presidente Federalberghi-Confcommercio Pistoia. In un momento così complesso su ogni fronte ciò che è importante è non perdere di vista il valore del bene comune. Ci siamo impegnati con gli strumenti in nostro possesso per far fronte all’esigenza del personale sanitario chiamato all’Ospedale San Jacopo per gestire l’emergenza. Sono persone che affrontano giornate estenuanti fisicamente e moralmente e che non riescono a rientrare presso le proprie abitazioni e alle quali va tutta la nostra gratitudine. Voglio ringraziare tutti i colleghi per la disponibilità dimostrata: siamo presenti sul territorio e vogliamo farlo sempre di più non solo a parole ma, prima di tutto, con i fatti”.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità