Cronaca
l'operazione

Era ricercato in Belgio, arrestato dalla Polfer alla stazione di Pistoia

Un 32enne marocchino ricercato da poche ore dal Belgio è stato intercettato dalla Polfer alla stazione di Pistoia: per lui sono scattate le manette ed il trasferimento in carcere.

Era ricercato in Belgio, arrestato dalla Polfer alla stazione di Pistoia
Cronaca Pistoia, 24 Febbraio 2022 ore 16:41

1.171 persone controllate, 1 arrestato, 2 sanzioni amministrative elevate, 2 depositi e oltre 66 bagagli ispezionati: sono questi i risultati della seconda giornata del 2022 dell’operazione “Stazioni Sicure”, organizzata il 23 febbraio scorso dal Servizio Polizia ferroviaria in ambito nazionale, per garantire la sicurezza dei viaggiatori.

"Stazioni Sicure" con la Polfer in Toscana, un arresto a Pistoia

L’operazione straordinaria, dedicata al contrasto delle attività illecite ed alla prevenzione di possibili azioni improntate all’illegalità, ha visto l’impiego di 177 operatori del Compartimento Polfer della Toscana in 35 scali interessati.

A Pistoia, nel corso dell’operazione, è stato arrestato un uomo a seguito di un mandato di arresto Europeo emesso dalle autorità belghe. L’uomo, un 32enne di nazionalità marocchina, è stato notato da personale della Polfer di Pistoia mentre si aggirava con fare sospetto tra le auto nel parcheggio antistante la stazione ferroviaria. Alla vista degli agenti ha tentato di allontanarsi, ma è stato bloccato dai poliziotti, insospettiti dal suo atteggiamento.

Dagli accertamenti effettuati è emerso un provvedimento di arresto internazionale ai fini estradizionali, inserito solo poche ore prima, avendo questi commesso crimini informatici, reati contro il patrimonio e contro l’ordine e sicurezza pubblica.
L’uomo è stato condotto presso la Casa Circondariale di Pistoia.

A Viareggio, la Polfer si è attivata per la ricerca di una borsetta contenente oltre 1.600 euro che una donna aveva dimenticato su un treno Intercity.

Accortasi della dimenticanza, la signora, si era rivolta alla Polizia ferroviaria che ha subito coordinato le ricerche indirizzando il capotreno nella esatta direzione per il recupero della borsetta.

Informata del ritrovamento, la donna si è subito recata presso gli uffici della Polfer di Livorno, capolinea del convoglio, dove è rientrata in possesso dei suoi beni.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter