misura cautelare

Domiciliari col braccialetto elettronico, ed in altra provincia, per il danneggiatore seriale di Quarrata

Su richiesta della Procura della Repubblica sembra avere una fine la storia del 24enne danneggiatore seriale di Quarrata: dopo accurate indagini, per lui scattano gli arresti domiciliari eseguiti dai Carabinieri, avrà il braccialetto elettronico e dovrà stare in una provincia diversa da quella di Pistoia.

Domiciliari col braccialetto elettronico, ed in altra provincia, per il danneggiatore seriale di Quarrata
Piana, 23 Ottobre 2020 ore 16:33

L’attesa svolta dopo settimane di accurate indagini sul 24enne quarratino che da mesi, oramai, incute terrore ai propri vicini di casa, in pieno centro, ed a tutta la città: dovrà osservare gli arresti domiciliari, col braccialetto elettronico, in una provincia che non sia quella di Pistoia.

Ai domiciliari il danneggiatore seriale di Quarrata

I carabinieri della Stazione di Quarrata hanno arrestato, in esecuzione di specifica ordinanza di custodia cautelare emessa dal Gip del Tribunale di Pistoia su richiesta della locale Procura della repubblica, il danneggiatore seriale di auto della città del mobile.

L’attività è il frutto del lavoro sinergico dell’Arma dei Carabinieri con l’Autorità Giudiziaria e le altre istituzioni pubbliche locali.

L’uomo, classe ’96, salito alla ribalta della cronaca per le sue condotte vessatorie nei confronti dei vicini di casa e degli altri condomini del palazzo presso cui abitava, è stato infine raggiunto dal provvedimento cautelare, frutto di un lavoro certosino di raccolta di elementi probatori da parte del comando stazione di Quarrata. I militari, mettendo a sistema tutti gli episodi che si sono susseguiti nel corso degli ultimi mesi, oltre a dimostrare la sua responsabilità in ordine ai gravi episodi di danneggiamento, (l’uomo era anche stato già arrestato per resistenza a Pubblico Ufficiale), sono riusciti ad evidenziare una vera e propria condotta persecutoria posta in essere dal 24enne nei confronti dei residenti della via ove dimorava fino a ieri.

Il lavoro dei Carabinieri ha infatti permesso alla Procura di Pistoia di qualificare i continui danneggiamenti, il pericoloso lancio di oggetti dal balcone di casa e tutta una serie di comportamenti pericolosi e minacciosi, come un caso di “Stalking Condominiale” ovvero la violazione dell’art.612 Bis – Atti Persecutori, del nostro Codice Penale, avendo ingenerato nella comunità locale un perdurante stato di paura e ansia, tale da costringere i residenti a modificare le normali abitudini di vita (non parcheggiare auto e motorini nel garage condominiale o sotto le finestre dell’appartamento dell’arrestato).

L’autorità giudiziaria, ritenendo concreto e attuale il pericolo che il giovane potesse reiterare i reati, ha disposto la misura cautelare degli arresti domiciliari in provincia diversa da quella di residenza, proprio al fine di evitare il perdurare della situazione. I militari della Stazione Carabinieri di Quarrata hanno eseguito nella giornata di ieri la misura che verrà assicurata anche dall’utilizzo del Braccialetto Elettronico” per una maggior sicurezza.

LEGGI ANCHE: Il danneggiatore seriale di Quarrata

Food delivery
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità