Importante novità

Svuotamento della diga di Pavana, parla Enel Green Power: “Intervento nel rispetto del piano operativo approntato”

Dopo l'incontro della mattinata, Enel Green Power fa il punto della situazione sul disastro ambientale di fine luglio alla diga di Pavana, sull'appennino Tosco-Emiliano, che ha provocato una moria di pesci e danni a flora e fauna.

Svuotamento della diga di Pavana, parla Enel Green Power: “Intervento nel rispetto del piano operativo approntato”
Montagna, 02 Ottobre 2020 ore 17:38

Questo il comunicato stampa diffuso da Enel Green Power su un importante aggiornamento della vicenda dello svaso del bacino di Pavana, sulla Montagna Pistoiese, del 28 luglio scorso.

Svuotamento bacino di Pavana, arriva la replica di Enel Green Power

Con riferimento all’audizione svoltasi questa mattina a Bologna, presso la sede della Regione Emilia Romagna, in merito all’evento avvenuto lo scorso 28 luglio durante lo svaso della diga di Pavana, la società Enel Green Power Italia ha ribadito che la gestione dello svaso è stata effettuata nel rispetto del piano operativo approvato dalla Regione Emilia Romagna a seguito di conferenza dei servizi, a cui hanno partecipato tutti gli enti coinvolti, e di specifico sopralluogo.

Il 28 luglio, nella fase finale dello svaso, per cause non prevedibili e ancora in corso di accertamento, si è verificata un’improvvisa e repentina caduta nello scarico di fondo dell’invaso di sedimenti più consistenti di quelli registrati nei giorni precedenti. Tale evento si è esaurito nel giro di pochi minuti. Per evitare il seppellimento della struttura dell’organo di manovra, che non avrebbe consentito di gestire in sicurezza la diga con conseguente grave rischio per l’incolumità delle persone e dell’ambiente circostante, è stato tenuto aperto lo scarico di fondo.

Enel Green Power si è attivata effettuando una serie di azioni di mitigazione ambientale immediate e valutando la programmazione di interventi post svaso, che verranno condivisi con gli enti preposti. L’azienda fa comunque presente che, già nei giorni immediatamente dopo l’evento, il livello di ossigenazione delle acque è tornato nei valori registrati prima del 28 luglio.

LEGGI ANCHE: Svuotamento della diga di Pavana, l’intervento di Marco Niccolai

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità