CRONACA

Denunciato ristoratore a Montecatinese e attività sospesa: aveva tre lavoratori in nero

I carabinieri hanno anche arrestato un cittadino nigeriano del 1983, poiché doveva espiare tre anni e cinque mesi di reclusione per violenza sessuale.

Denunciato ristoratore a Montecatinese e attività sospesa: aveva tre lavoratori in nero
Valdinievole, 23 Settembre 2020 ore 18:04

Anche durante queste settimane che hanno visto uno straordinario impegno per garantire la regolarità delle consultazioni elettorali ed il rispetto delle normative anti covid, i carabinieri pistoiesi hanno continuato anche nella loro opera di prevenzione e repressione della criminalità.

A Montecatini

I carabinieri di Montecatini, unitamente a quelli del nucleo carabinieri ispettorato del lavoro hanno effettuato un controllo ad un ristorante di Montecatini denunciando il titolare, un cittadino albanese del 1977, già noto alle forze dell’ordine, per aver impiegato tre lavoratori in nero su otto. L’attività veniva sospesa e venivano elevate sanzioni amministrative per complessivi euro 12.800.

I militari del Norm e di Montecatini hanno tratto in arresto un cittadino nigeriano del 1983, in Italia senza fissa dimora, pregiudicato, regolare sul territorio italiano, in esecuzione di un ordine di carcerazione poiché doveva espiare tre anni e cinque mesi di reclusione per violenza sessuale aggravata e lesioni personali aggravate commesse in Teramo.

A Pieve a Nievole

I carabinieri del nucleo ispettorato del lavoro a seguito dell’ispezione di un centro massaggi di Pieve a Nievole hanno emesso un provvedimento di sospensione dell’attività nei confronti della titolare, una ragazza cinese cinquantenne, per aver impiegato il 100% dei lavoratori in nero. Sanzioni in questo caso per 9200 euro.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità