Cronaca
CRONACA

Cutigliano, trova la compagna a letto con un altro e la accoltella: 37enne in codice rosso in ospedale

La donna si è risvegliata, ma resta in prognosi riservata per le gravi lesioni all’addome. Anche il presunto aggressore – pure lui ricoverato per le ferite riportate durante la colluttazione con l’altro uomo – è in prognosi riservata, piantonato all’ospedale di Pistoia in stato d’arresto.

Cutigliano, trova la compagna a letto con un altro e la accoltella: 37enne in codice rosso in ospedale
Cronaca Montagna, 16 Maggio 2022 ore 11:08

La ricostruzione dei carabinieri è quasi certa ormai. A Cutigliano sabato notte un uomo ha sorpreso la compagna a letto con un altro uomo, perdendo poi la testa. Così avrebbe preso un coltello da cucina e un piccolo attrezzo da giardinaggio e si sarebbe scagliato sulla coppia, ferendo gravemente lei all’addome e l’uomo alla testa. La donna di 37 anni è finita in codice rosso all’ospedale di Prato per la coltellata inferta dal convivente.

Prognosi riservata

La donna si è risvegliata, ma resta in prognosi riservata per le gravi lesioni all’addome. Anche il presunto aggressore – pure lui ricoverato per le ferite riportate durante la colluttazione con l’altro uomo – è in prognosi riservata, piantonato all’ospedale di Pistoia in stato d’arresto. È accusato del tentato omicidio della fidanzata e delle lesioni provocate all’uomo che aveva sorpreso insieme a lei.

A quanto pare i due conviventi sono due street artist che si sono trasferiti a Cutigliano da pochi mesi. L’altro, l'amante per intendersi, è un uomo del 1966 che vive all’Abetone. Quando il convivente della vittima è rientrato a casa trovandola in compagnia, avrebbe perso il lume della ragione. Preso un coltello da cucina e un piccolo attrezzo da giardinaggio si sarebbe scagliato sulla coppia, ferendo gravemente lei all’addome e l’uomo alla testa e in altre parti del corpo. Un’aggressione spaventosa finita soltanto quando il cinquantenne abetonese è riuscito a disarmarlo, difendendosi energicamente con un attizzatoio, per poi correre a chiamare i soccorsi.

Sul posto a Cutigliano sono intervenute due ambulanze, una della Croce Rossa, l’altra della Misericordia, l’automedica e i carabinieri. In casa c'era sangue ovunque, secondo quanto raccontato dai soccorritori: le condizioni della donna restano molto gravi. Accasciato a terra anche il fidanzato, che ora è piantonato nel reparto di terapia intensiva del San Jacopo. Il presunto amante è stato invece medicato e dimesso con una prognosi di sette giorni.

Come riporta oggi "Il Tirreno", grazie all'intervento chirurgico d'urgenza a cui è stata sottoposta, la donna sarebbe fuori pericolo. Anche il compagno è in terapia intensiva (per le ferite che si è auto-inferto quando si è reso conto ci ciò che aveva fatto), ed èpiantonato dai carabinieri, in stato di arresto con le accuse di tentato omicidio e lesioni personali. Oggi potrebbe essere interrogato dal giudice delle indagini preliminari, ma dipenderà dalle sue condizioni di salute.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter