CRONACA

Crollo delle mura a Pistoia, sopralluogo stamani: IL VIDEO E IL COMMENTO DEL SINDACO

Anche stamani la situazione a Pistoia non sembra i via di miglioramento. Sul posto il sindaco Tomasi, l'assessore Bartolomei, i tecnici comunali per un sopralluogo.

Pistoia, 07 Settembre 2020 ore 10:13

Dopo il crollo di una porzione di mura medievali, lungo viale Arcadia ieri pomeriggio, anche stamani la situazione a Pistoia non sembra destinata a stabilizzarsi. Sul posto il sindaco Alessandro Tomasi, l’assessore Alessio Bartolomei, i tecnici comunali per un sopralluogo e anche la Soprintendenza alle Belle Arti. A quanto pare il crollo è avvenuto in pochi secondi: l’area era già comunque interdetta.

La situazione aggiornata – IL VIDEO

I Vigili del fuoco, hanno effettuato le opportune verifiche per scongiurare la presenza di persone rimaste coinvolte, anche se la zona era già delimitata da transennatura.  Fortunatamente nessuno è rimasto coinvolto: il primo crollo risaliva al 2011.

Come detto, la situazione è ancora in divenire e tutt’altro che definita: rimane una forte instabilità di tutta la zona tanto che stamani, durante il sopralluogo, ancora alcuni sassi si staccavano dalla parte di struttura rimasta in piedi rotolando giù: rimane il rischio, nonostante l’area comunque interdetta nella zona sottostante lungo il corso del torrente Brana, che nelle prossime ore possano esserci nuovi cedimenti.

Il commento del sindaco Tomasi: “Non ce l’aspettavamo, una ferita grossa”

“E’ un lavoro enorme e poteva essere evitato ma il Comune ha bisogno di finanziamenti”, ha detto il sindaco.

La replica del Pd

“Più che a costruire nuovi muri, la giunta Tomasi dovrebbe intanto pensare a mantenere integri quelli esistenti. Il 6 settembre è crollata una grande porzione delle mura storiche cittadine, fortunatamente senza conseguenze per i passanti. È ormai noto a tutti che la destra al governo della città di Pistoia, dopo le elezioni vinte nel 2017, ha preso la città come un trampolino di lancio per il carrierismo politico personale: Sgueglia, Capecchi, Bartolomei. Dopo nemmeno 3 anni di governo 2 assessori e un consigliere pensano già a lasciare Pistoia per poltrone – a loro avviso – più prestigiose e certamente meglio pagate”, dice il Pd in un duro comunicato.

“La Regione toscana, con la legge 46/2016 aveva bandito contributi annuali fino al 2019 per la “valorizzazione delle mura storiche ed edifici in esse inglobate, torri e castelli. Pistoia non è riuscita ad intercettare nessun contributo per le mura perché la Giunta Tomasi non ha presentato nessun progetto credibile, a differenze di altri comuni toscani. L’assessore Bartolomei dovrebbe smettere di raccontare favole ai cittadini dando la colpa ad altri e guardare le proprie: lascia la poltrona da assessore per quella in consiglio regionale, dopo 3 anni, e vuol venire a raccontarci che tiene tanto alla nostra città?

Il sindaco Tomasi, viste le condizioni in cui versa la città, farebbe meglio a occuparsi dei suoi cittadini e della sua città, piuttosto che scorrazzare in giro ad accompagnare candidati a caccia di preferenze: mentre si continua con i proclami da campagna elettorale, la città crolla esattamente come quelle mura a cui nessuno ha dato attenzione in questi tre anni. Pistoia e pistoiesi meritano attenzione e rispetto”!

Food delivery
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità