Nuovo provvedimento

Coronavirus, stop totale agli spostamenti dal Comune nel quale ci si trova

Vietati gli spostamenti dal Comune in cui si vive: lo dice una nuova ordinanza firmata dai Ministeri di Salute ed Interno e già attiva. Questo per scongiurare ulteriore diffusione del virus ed aumenteranno i controlli delle forze dell'ordine.

Coronavirus, stop totale agli spostamenti dal Comune nel quale ci si trova
Pistoia, 22 Marzo 2020 ore 18:03

Nuova ordinanza firmata a quattro mani dal Ministro della Salute, Roberto Speranza, e da quella dell’Interno, Luciana Lamorgese per limitare gli spostamenti dalle zone produttive ai territori di appartenenza dei lavoratori.

Stop totale agli spostamenti dal Comune

Nuova ulteriore serrata per limitare al massimo gli spostamenti in questi giorni di grande emergenza coronavirus. Una mossa ritenuta necessaria soprattutto per evitare di vedere scene di assalto alle stazioni ferroviarie, soprattutto al nord, di quei lavoratori che messi a casa dalla chiusura delle aziende (tutt’altro che definitiva per il momento) vogliono far ritorno al proprio paese di nascita rischiando di portare ancora di più in giro il virus.

Per questo arriva l’ordinanza firmata dal Ministro della Salute, Roberto Speranza, e dalla titolare del dicastero dell’Interno, Luciana Lamorgese, per mettere lo stop assoluto in attesa del via libera al decreto annunciato sabato 21 marzo dal Presidente del Consiglio, Giuseppe Conte.

La misura è attiva già da oggi, domenica 22 marzo, ed andrà avanti fino all’entrata in vigore del nuovo decreto governativo che, invece, sembra pronto a subire uno slittamento. Ovviamente saranno monitorate stazioni e strade in maniera ancora più stringente dalle forze dell’ordine.

Ci si potrà spostare dal Comune in cui si vive al momento soltanto per “comprovate esigenze lavorative, di assoluta urgenza” o per motivi di salute.

LEGGI ANCHE: Ecco le tipologie di aziende che dovrebbero rimanere aperte

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità