Menu
Cerca
Emergenza sanitaria

Coronavirus, sulla montagna pistoiese 15 persone in quarantena spontanea. "Ma non ci sono positività"

La presenza sulla montagna pistoiese di 15 persone in quarantena spontanea per il Coronavirus ha immediatamente fatto scattare l'allarme: ma i sindaci Marmo e Petrucci rassicurano e tranquillizzano.

Coronavirus, sulla montagna pistoiese 15 persone in quarantena spontanea. "Ma non ci sono positività"
Cronaca Montagna, 24 Febbraio 2020 ore 18:28

Dopo la diffusione di alcune notizie fin dalla prima mattinata di lunedì 24 febbraio, i sindaci di San Marcello Piteglio Luca Marmo e Abetone Cutigliano Diego Petrucci hanno diffuso un comunicato unitario relativo alla presenza di 15 persone in quarantena spontanea a causa del coronavirus che si trovano in tre abitazioni della Montagna Pistoiese.

In Montagna nessuna presenza di persone infette per il Coronavirus

Questo il comunicato diffuso sulla situazione delle 15 persone in montagna in quarantena spontanea per il Coronavirus e firmato in coppia dai sindaci di San Marcello Piteglio, Luca Marmo, e Abetone Cutigliano, Diego Petrucci.

LEGGI ANCHE: Coronavirus, annullata Pistoiese-Pontedera di Serie C

Grazie all'emissione delle ordinanze di sabato 22 febbraio e alle conseguenti attivazioni delle misure di controllo e del coordinamento con le autorità competenti siamo stati in grado di avere certezza della situazione ed esercitare il controllo della situazione e di effettuare opportune segnalazioni. Questo comunicato è funzionale a comunicare con la massima trasparenza la situazione, che è completamente monitorata. Anzitutto rassicuriamo tutti i cittadini della Montagna pistoiese che sul nostro territorio non sono presenti casi di contaminazioni o persone che risultano infette. Abbiamo potuto registrare la presenza di persone che hanno affittato abitazioni e che stanno osservando la quarantena precauzionale sul nostro territorio a seguito di provenienza da zone sotto osservazione. Si tratta di 15 persone in tutta la Montagna Pistoiese, tutte assistite e monitorate, suddivise in tre abitazioni. Queste persone osserveranno il periodo di quarantena senza nessun contatto con l’ambiente esterno. Ribadiamo che questa attività di controllo e monitoraggio, che ci permette di comunicare in totale trasparenza la situazione attuale, fa seguito all’iniziativa avviata con le ordinanze ed è costantemente presidiata per garantire a tutti lo svolgimento di una vita quotidiana regolare e tranquilla. Non ci sono pericoli per la vita sociale e lo svolgimento delle normali attività quotidiane può proseguire in modo tranquillo e ordinato per tutti noi abitanti della Montagna Pistoiese. L’attività di controllo e monitoraggio attivata da parte dei Comuni prosegue con la meticolosità dovuta. Solo se ci saranno novità rilevanti daremo ulteriori comunicazioni in merito.