TRAGEDIA

Coronavirus, è morto Raffaele Romano: Montecatini sotto choc

Era nato il 23 gennaio del 1959. Aveva giocato in serie B, poi come allenatore era diventato un leader nel settore del minibasket in Valdinievole e non solo.

Coronavirus, è morto Raffaele Romano: Montecatini sotto choc
Valdinievole, 12 Aprile 2020 ore 13:03

La notizia si è diffusa nella mattinata di Pasqua. Terribile e spietata. Nella notte ci ha lasciati per sempre Raffaele Romano, notissimo ex giocatore e allenatore di basket di Montecatini, una colonna della pallacanestro rossoblù. Era ricoverato da oltre 20 giorni al San Jacopo di Pistoia per il Coronavirus: era stato anche intubato e le sue condizioni negli ultimi giorni, dopo grandi sofferenze, sembravano anche leggermente migliorate. A quanto pare gli è stata fatale un’emorragia, complicazione delle lunghe cure per il maledetto virus, che non gli ha dato scampo. Una notizia tremenda.

Una interà città sconvolta

Romano era nato il 23 gennaio del 1959 e aveva giocato fino alla serie B nel glorioso Montecatini Sporting Club. Aveva allenato anche nei professionisti, sempre a Montecatini e poi da molti anni era responsabile, molto amato, del settore che lancia nel mondo del basket tutti i più piccoli, il famoso minibasket. “Raffa” lascia la moglie Simonetta e due figli, Riccardo e Roberto, entrambi giocatori, il piccolo nipotino Rodolfo (chiamato come il padre, stroico dirigente della pallacanestro). Lo sgomento sui social e i saluti al grande montecatinese stanno “bombardando” in questi momenti questa bruttissima giornata di Pasqua.

Un’altra vittima illustre, un’altra grande persona che ci lascia. Alla famiglia anche le condoglianze della nostra redazione del Giornale di Pistoia e della Valdinievole.

 

 

Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Curiosità