Cronaca
Il nuovo bilancio

Coronavirus, di nuovo "doppio zero" nel pistoiese il 26 maggio

"Doppio zero" per contagi e vittime da coronavirus in provincia di Pistoia il 26 maggio: questo quanto hanno comunicato Asl e Regione Toscana. In tutto tre soli nuovi positivi nel Granducato a fronte di oltre 4mila tamponi effettuati.

Coronavirus, di nuovo "doppio zero" nel pistoiese il 26 maggio
Cronaca Pistoia, 26 Maggio 2020 ore 18:36

Prosegue il drastico calo di nuovi positivi da coronavirus in Toscana ed in provincia di Pistoia: si torna a registrare zero casi e zero decessi il 26 maggio a fronte di un numero triplo di tamponi rispetto a lunedì 25 maggio.

Coronavirus, i dati della provincia di Pistoia al 26 maggio

Si torna al "doppio zero", ovvero nessun nuovo contagiato e nessuna nuova vittima (rimane fermo il numero di 79 decessi dall'inizio dell'emergenza) in provincia di Pistoia. E' questo il quadro che emerge dal bollettino diffuso da Asl Toscana Centro e che si allinea con quanto già emerso dalla Regione. Il tutto, ricordiamolo, a fronte di soli 3 nuovi contagi in tutta la regione nelle ultime 24 ore e con un numero di tamponi eseguiti quasi tre volte superiore a quelli analizzati nelle 24 ore precedenti.

Continua, pertanto, a rimanere vuota la terapia intensiva del San Jacopo di Pistoia per casi di Covid-19.

LEGGI ANCHE: La telemetria wireless al San Jacopo di Pistoia

Coronavirus, i dati del contagio in Toscana al 26 maggio

In Toscana sono 10.070 i casi di positività al Coronavirus, 3 in più rispetto a ieri. I nuovi casi sono lo 0,03% in più rispetto al totale del giorno precedente. I guariti crescono del 1,5% e raggiungono quota 7.527 (il 74,7% dei casi totali). I test eseguiti hanno raggiunto quota 234.796, 4.523 in più rispetto a ieri, quelli analizzati oggi sono 4.055. Gli attualmente positivi sono oggi 1.522, -7% rispetto a ieri. Si registrano 6 nuovi decessi: 3 uomini e 3 donne, con un’età media di 79,5 anni.

Di seguito i casi di positività sul territorio con la variazione rispetto a ieri; questi si riferiscono non alla provincia di residenza, ma a quella in cui è stata fatta la diagnosi. Sono 3.452 i casi complessivi a oggi a Firenze (1 in più rispetto a ieri), 562 a Prato, 673 a Pistoia, 1.044 a Massa, 1.360 a Lucca, 888 a Pisa, 553 a Livorno (1 in più), 676 ad Arezzo, 438 a Siena, 424 a Grosseto (1 in più). Solo 1 in più, quindi, i casi riscontrati oggi nell’Asl Centro, 1 nella Nord Ovest, 1 nella Sud est.

La Toscana si conferma al 10° posto in Italia come numerosità di casi, con circa 270 casi per 100.000 abitanti (media italiana circa 381 x100.000, dato di ieri). Le province di notifica con il tasso più alto sono Massa Carrara con 536 casi x100.000 abitanti, Lucca con 351, Firenze con 341, la più bassa Siena con 164.

Complessivamente, 1.343 persone sono in isolamento a casa, poiché presentano sintomi lievi, che non richiedono cure ospedaliere o risultano prive di sintomi (meno 104 rispetto a ieri, meno 7,2%). Sono 7.270 (meno 289 rispetto a ieri, meno 3,8%) le persone, anche loro isolate, in sorveglianza attiva, perché hanno avuto contatti con persone contagiate (Asl Centro 3.668, Nord Ovest 3.327, Sud Est 275).

Si riducono nuovamente le persone ricoverate nei posti letto dedicati ai pazienti Covid, che oggi sono complessivamente 179, 10 in meno di ieri (meno 5,3%) di cui 34 in terapia intensiva (3 in meno rispetto a ieri, meno 8,1%). È il punto più basso dal 9 marzo 2020 per le terapie intensive. È il punto più basso raggiunto dal 12 marzo 2020 per i ricoveri totali. Le persone complessivamente guarite salgono a 7.527 (più 111 rispetto a ieri, più 1,5%): 1.505 persone “clinicamente guarite” (meno 65 rispetto a ieri, meno 4,1%), divenute cio&egrave ; asintomatiche dopo aver presentato manifestazioni cliniche associate all’infezione e 6.022 (più 176 rispetto a ieri, più 3%) dichiarate guarite a tutti gli effetti, le cosiddette guarigioni virali, con doppio tampone negativo.

Si registrano 6 nuovi decessi: 3 uomini e 3 donne, con un’età media di 79,5 anni. Relativamente alla provincia di notifica, le persone decedute sono: 3 a Firenze, 1 a Massa Carrara, 1 a Lucca, 1 a Grosseto. Sono 1.021 i deceduti dall’inizio dell’epidemia cosi ripartiti: 373 a Firenze, 46 a Prato, 79 a Pistoia, 142 a Massa Carrara, 135 a Lucca, 85 a Pisa, 58 a Livorno, 45 ad Arezzo, 29 a Siena, 21 a Grosseto, 8 persone sono decedute sul suolo toscano, ma erano residenti fuori regione.

Il tasso grezzo di mortalità toscano (numero di deceduti/popolazione residente) per Covid-19 è di 27,4 x100.000 residenti contro il 54,5 x100.000 della media italiana (11° regione). Per quanto riguarda le province, il tasso di mortalità più alto si riscontra a Massa Carrara (72,9 x100.000), Firenze (36,9 x100.000) e Lucca (34,8 x100.000), il più basso a Grosseto (9,5 x100.000).

I dati riportati in questo comunicato sono stati elaborati dall'Agenzia regionale di sanità e dall'Unità di crisi Coronavirus.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter