LA CATEGORIA

Coronavirus, Confcommercio: task force per le imprese e richieste urgenti

"Abbiamo prima di tutto individuato all’interno del nostro sistema dei numeri dedicati ai quali le aziende possono rivolgersi per avere informazioni sull’attuazione del decreto e sugli eventuali aggiornamenti".

Coronavirus, Confcommercio: task force per le imprese e richieste urgenti
Cronaca Pistoia, 10 Marzo 2020 ore 11:03

Vista l’evoluzione che l’emergenza COVID-19 ha avuto nelle ultime ore sul nostro territorio, è indispensabile assumere un atteggiamento di responsabilità sociale verso le nostre aziende e verso l’intera comunità.

Confcommercio lo fa intraprendendo una serie di iniziative a sostegno dei nostri associati, a partire dall’attivazione di una task force che sta mettendo in campo azioni urgenti in attuazione del DPCM dell’8 Marzo 2020 e del seguente DPCM del 9 Marzo 2020 che ha esteso a tutta Italia le disposizioni più stringenti previste per la zona rossa.

Numeri dedicati per le aziende

“Abbiamo prima di tutto individuato all’interno del nostro sistema dei numeri dedicati ai quali le aziende possono rivolgersi per avere informazioni sull’attuazione del decreto e sugli eventuali aggiornamenti. Allo stesso tempo gli associati sono stati forniti della cartellonistica da apporre presso le proprie attività, in particolare per quelle commerciali, di vendita su aree pubbliche e per i pubblici esercizi.

Una volta che usciranno i provvedimenti a sostegno delle imprese la task force si occuperà di dare informazioni e assistere le aziende per l’accesso alle misure straordinarie. Per fare alcuni esempi, l’accesso alla moratoria sui mutui bancari e i provvedimenti relativi all’ampliamento della cassa integrazione in deroga che attendiamo a breve.

Gli associati saranno costantemente aggiornati – tramite informative newsletter – rispetto alle eventuali nuove misure prese dal Governo e dalle Istituzioni competenti e saranno affiancati nella gestione delle richieste per accedere alle varie agevolazioni previste.

Tutte le informazioni sono presenti sul sito dell’Associazione (www.confcommercio.ptpo.it) e sui canali social (Facebook e Instagram)”.

L’Associazione ha individuato le iniziative che devono necessariamente essere messe in campo per sostenere le imprese in questo momento di difficoltà assolutamente straordinario e da cui il nostro sistema economico non può prescindere.

Fra le 16 azioni individuate, questi gli aspetti inderogabili:
1. Sostegno al reddito per lavoratori autonomi e professionisti
2. Estensione uso degli strumenti del fondo di integrazione salariale e della cassa in deroga anche per i dipendenti delle micro e piccole imprese
3. Velocizzazione dei rimborsi dei crediti fiscali e accelerazione dei tempi di pagamento delle pubbliche amministrazioni
4. Sospensione/slittamento del pagamento di bollette luce e gas, tasse e tributi locali, da Cosap ( per la quale si chiede la soppressione per tutto il 2020) a Imu, Tari e Tosap, cosa che la legge permette di fare alle amministrazioni comunali fino addirittura a 144 mesi;
5. Sospensioni dal versamento di Irpef, dei contributi previdenziali e assistenziali e dei relativi premi assicurativi
6. Agevolazioni per le locazioni commerciali
7. Blocco provvedimenti di sfratto degli affitti commerciali
8. Detrazioni e incentivi per chi adotta forme di “smart working”

In questo momento di emergenza l’Associazione ha inoltre scelto di contribuire a limitare la diffusione del Covid-19, limitando l’apertura dei nostri uffici al pubblico solo su appuntamento.
Restiamo comunque operativi e pronti ad assistere gli imprenditori che potranno essere ricevuti solo su appuntamento.

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Curiosità