AGGIORNAMENTO

Coronavirus, aggiornamento al 29 marzo: dieci contagi e cinque morti tra Pistoia, Pieve e Serravalle. C’è anche un 57enne

Tre scomparsi a Pistoia, tra cui la professoressa Elettra Giaconi, l'82enne Mario Barontini, del Tennis Club Pistoia mentre Pieve a Nievole piange il più giovane, Stefano Pazienza, di 57 anni. Il Coronavirus ha mietuto una vittima anche a Serravalle Pistoiese, Pierluigi Tesi.

Coronavirus, aggiornamento al 29 marzo: dieci contagi e cinque morti tra Pistoia, Pieve e Serravalle. C’è anche un 57enne
Cronaca Pistoia, 29 Marzo 2020 ore 20:52

Sono stati 115 i nuovi casi positivi nei territori dell’Ausl Toscana Centro nella giornata odierna. Otto dimissioni in tutta la provincia, che scende a “soli” dieci contagiati, un trend incoraggiante. Ben 95 nel solo territorio fiorentino: ieri nel nostro territorio i nuovi casi erano stati 15. Tre a Pescia, altrettanti a Pistoia. La più giovane ha 24 anni ed è di Ponte Buggianese. Purtroppo anche cinque morti, come riportato più in basso.

I contagi di oggi

D, 51 Agliana, stabile in quarantena nel proprio domicilio

M, 58 Pescia, stabile San Jacopo

F, 50 Pescia, lieve in quarantena nel proprio domicilio

F, 88 Pescia, grave San Jacopo

M, 68 Pistoia, grave San Jacopo

F, 89 Pistoia, grave San Jacopo

M, 71 Pistoia, stabile San Jacopo

F, 24 Ponte Buggianese, lieve in quarantena nel proprio domicilio

F, 65 Quarrata, stabile San Jacopo

M, 76 Serravalle Pistoiese, lieve in quarantena nel proprio domicilio

Morti, c’è un 57 enne di Pieve a Nievole e un 70enne di Casalguidi

Altra giornata difficile nel nostro territorio che conta purtroppo cinque decessi complessivi di Covid-19. Tre a Pistoia, una donna di 91 anni, la professoressa Elettra Giaconi, storica docente prima all’istituto alberghiero di Montecatini e poi per moltissimi anni al liceo scientifico Amedeo di Savoia, persona molto conosciuta e stimata. Pistoia piange anche un uomo di 73 anni e un 82 enne, Mario Barontini, storico incordatore del Tennis Club Pistoia, amico di tantissimi soci del circolo sportivo, anche lui vittima in queste ore del tremendo virus.

Il Coronavirus ha mietuto una vittima anche a Serravalle Pistoiese, un 70enne di Casalguidi, Pierluigi Tesi, come ha scritto commosso su Facebook il sindaco Lunardi, nel ricordarlo. “Un abbraccio da parte mia e dell’amministrazione alla famiglia”

Comunità sconvolta anche a Pieve a Nievole, dove c’è stato il decesso più giovane (il triste record fin qui è della donna di 56 anni di Casalguidi di mercoledì scorso): si tratta del 57enne Stefano Pazienza (nella foto), ricoverato da lunedì, poi peggiorato nella giornata di ieri (trasportato prima a Pistoia e poi all’ospedale di Prato) fino alla tragica e repentina scomparsa. Per una beffa del destino, la famiglia aveva perso anni fa in un incidente anche il fratello di Stefano, Simone. Stefano viveva a Pieve con la moglie Damiana e due figli, tra cui Carlo Alberto Pazienza, nostro collaboratore al Giornale di Pistoia e della Valdinievole: era responsabile di una ditta farmaceutica. Molti lo hanno ricordato e pianto sui social anche in tutta la comunità di Montecatini.

 

Coronavirus, 305 nuovi casi in Toscana. 4.122 i contagi dall’inizio

Sono 305 i nuovi casi positivi al Coronavirus registrati in Toscana a ventiquattro ore dal precedente bollettino, (ben 50 in più di sabato) analizzati nei laboratori toscani; e 17 i nuovi decessi. Salgono dunque a 4.122 i contagiati dall’inizio dell’emergenza. 29 sono finora le guarigioni virali (i cosiddetti “negativizzati”), 92 le guarigioni cliniche e 215 i decessi. I casi attualmente positivi in cura rimangono dunque 3.786. Spetterà in ogni caso all’Istituto superiore di sanità attribuire le morti al Coronavirus: nella quasi totalità dei casi, si tratta infatti di persone che avevano patologie concomitanti.

Questi i 17 decessi registrati in Toscana nelle ultime 24 ore, che vanno ad aggiungersi ai 198 registrati fino a ieri, per un totale di 215 decessi dall’inizio dell’epidemia: anche se ancora qui non risultano uno a Pistoia, uno a Serravalle e uno a Pistoia, come abbiamo visto. Con l’indicazione di sesso, età, comune di domicilio: M, 77, Rio (Elba); M, 78, Fivizzano; M, 94, Mulazzo; F, 92, Livorno; M, 70, Mulazzo; M, 72, Lucca; M, 70, Livorno; F, 94, Livorno; M, 90, Pisa; M, 89, Piombino; M, 72, Seravezza; M, 69, Viareggio; F, 92, Licata (Agrigento); F, 91, Pistoia; M, 73, Pistoia; M, 83, Fucecchio; F, 89, Torrita di Siena.

Per quanto riguarda i ricoveri, ad oggi sono in totale 1.386, di cui 275 in terapia intensiva. Da sottolineare l’aumento contenuto di ricoveri rispetto a ieri (+16), e la diminuzione di due ricoveri in terapia intensiva (ieri erano 277).

Questi i numeri che fotografano la situazione toscana a domenica 29 marzo, così come sono stati trasmessi dall’assessorato al diritto alla salute al Ministero della salute, e come verranno comunicati dal capo della Protezione civile Angelo Borrelli.

Di 4.122 tamponi fino ad oggi risultati positivi al test, questa è la suddivisione per provincia di segnalazione, che non sempre corrisponde necessariamente a quella di residenza: 957 Firenze, 309 Pistoia, 221 Prato (totale Asl centro: 1.487), 672 Lucca, 493 Massa-Carrara, 432 Pisa, 236 Livorno (totale Asl nord ovest: 1.833), 245 Grosseto, 273 Siena, 284 Arezzo (totale sud est: 802).

Dal 1° febbraio ad oggi nei laboratori toscani sono stati effettuati in tutto 27.579 tamponi, su 24.348 persone (in alcuni casi sono stati effettuati più test per lo stesso paziente). Solo nelle ultime 24 ore, sono stati fatti ben 1.966 tamponi. Questo aumento si deve al fatto che il numero di laboratori impegnati nel processare i tamponi è ancora salito. Attualmente i laboratori sono 12: ai tre laboratori di microbiologia e virologia delle tre aziende ospedaliero universitarie di Careggi, Pisa e Siena, in funzione dall’inizio di febbraio, negli ultimi giorni se ne sono aggiunti infatti altri 9: Ispro (Istituto per lo studio, la prevenzione e la rete oncologica), i laboratori di Arezzo e Grosseto (Asl sud est), Livorno, Lucca e Massa (Asl nord ovest), Prato (Asl centro), Meyer, più un laboratorio privato.

Dal monitoraggio giornaliero sono invece 12.882 le persone in isolamento domiciliare (un aumento consistente, ieri erano 12.301) in tutta la Toscana: 6.271 nella Asl centro, 5.201 nella Asl nord ovest, 1.410 nella Asl sud est.

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Curiosità