AGGIORNAMENTO

Coronavirus, 2 aprile: quattro decessi tra Pescia, Montecatini e Serravalle e 17 nuovi contagiati

Si tratta di tutte persone vicine ai 90 anni che purtroppo non ce l'hanno fatta: i saluti commossi dei vari sindaci sui social.

Coronavirus, 2 aprile: quattro decessi tra Pescia, Montecatini e Serravalle e 17 nuovi contagiati
Pistoia, 02 Aprile 2020 ore 21:14

Giornata difficile in Valdinievole: un morto a Montecatini, due decessi nella giornata odierna a Pescia, si tratta di un uomo e di una donna (i signori Giancarlo e Morena di 88 anni) entrambi scomparsi al San Jacopo di Pistoia come annunciato su Facebook dal sindaco Oreste Giurlani, che ha omaggiato gli scomparsi con l’Inno di Mameli. L’ospedale San Jacopo ha al momento 84 persone ricoverate in isolamento e 19 in terapia intensiva. Diciassette i casi di contagio (12 donne e 5 uomini), ma l’Asl non ha dato indicazioni su età e provenienza, (“forniti in conformità con la recente comunicazione del Garante per la protezione dei dati personali), di cui 5 ricoverati e 11 in quarantena a casa.

Un morto purtroppo dicevamo anche a Montecatini: si tratta di un anziano di 88 anni. Anche in questo caso il sindaco Baroncini ha trasmesso il messaggio via Fb. E’ la terza vittima per la città termale dall’inizio della pandemia.

E Serravalle piange per l’addio a una donna di 87 anni di Casalguidi, ricoverata a Prato.

Ecco ciò che ha scritto sulla sua pagina il sindaco Piero Lunardi.

Coronavirus, 406 nuovi casi e 15 decessi in Toscana. 5.273 i contagi dall’inizio

Sono 406 i nuovi casi positivi al Coronavirus registrati in Toscana a ventiquattro ore dal precedente bollettino (ieri erano stati praticamente 150 in meno), analizzati nei laboratori toscani: 15 i nuovi decessi in tutta la Regione. Anche oggi, come già ieri, i nuovi casi sono in crescita: aumento dovuto al grande numero di tamponi fatti (4.149 nelle ultime 24 ore), in particolare nelle Rsa. Seguirà a breve comunicato sui tamponi fatti nelle Rsa (ospiti e personale), e sui casi positivi registrati al loro interno. Da evidenziare anche il contenuto aumento di ricoveri (+13) e una dimunzione di 2 unità nelle terapie intensive.

Sono quindi 5.273 i contagiati dall’inizio dell’emergenza. 50 sono finora le guarigioni virali (i cosiddetti “negativizzati”, risultati negativi al test ripetuto per due volte a distanza di 24 ore), 166 le guarigioni cliniche (senza più sintomi ma non ancora negativizzati) e 268 i decessi. I casi attualmente positivi in cura rimangono dunque 4.789. Spetterà in ogni caso all’Istituto superiore di sanità attribuire le morti al Coronavirus: nella stragrande maggioranza dei casi, si tratta infatti di persone che avevano patologie concomitanti.

Questi i 15 decessi registrati in Toscana nelle ultime 24 ore, che vanno ad aggiungersi ai 253 registrati fino a ieri, per un totale di 268 decessi dall’inizio dell’epidemia. Con l’indicazione di sesso, età, comune di domicilio: M, 82, Barga; M, 89, Lucca; F, 94, Peccioli; F, 96, Bagnone; M, 86, Pietrasanta; M, 83, Camaiore; M, 76, Pisa; F, 83, Capannori; M, 75, Pisa; F, 74, Viareggio; M, 86, Campi Bisenzio; M, 76, Firenze; M, 68, Pistoia; M, 68, Campi Bisenzio; M, 79, Castiglione della Pescaia.

Per quanto riguarda i ricoveri, ad oggi sono in totale 1.430 (ieri erano 1.417; si registra quindi un aumento di 13 ricoveri), di cui 295 in terapia intensiva (ieri erano 297, quindi si registra un -2).

Questi i numeri che fotografano la situazione toscana a giovedì 2 aprile, così come sono stati trasmessi dall’assessorato al diritto alla salute al Ministero della salute, e come verranno comunicati dal capo della Protezione civile Angelo Borrelli.

Di 5.273 tamponi fino ad oggi risultati positivi al test, questa è la suddivisione per provincia di segnalazione, che non sempre corrisponde necessariamente a quella di residenza: 1.419 Firenze, 346 Pistoia, 291 Prato (totale Asl centro: 2.056), 802 Lucca, 644 Massa-Carrara, 515 Pisa, 301 Livorno (totale Asl nord ovest: 2.262), 264 Grosseto, 334 Siena, 357 Arezzo (totale sud est: 955).

Dal 1° febbraio ad oggi nei laboratori toscani sono stati effettuati in tutto 40.724 tamponi, su 35.721 persone (in alcuni casi sono stati effettuati più test per lo stesso paziente). Solo nelle ultime 24 ore, sono stati fatti 4.149 tamponi, il numero più alto di tamponi fatto in 24 ore. Questo aumento si deve al fatto che il numero di laboratori impegnati nel processare i tamponi è ancora salito. Attualmente i laboratori sono 13: ai tre laboratori di microbiologia e virologia delle tre aziende ospedaliero universitarie di Careggi, Pisa e Siena, in funzione dall’inizio di febbraio, negli ultimi giorni se ne sono aggiunti infatti altri 10: Ispro (Istitutoper lo studio, la prevenzione e la rete oncologica), i laboratori di Arezzo e Grosseto (Asl sud est), Livorno, Lucca e 2 a Massa (Asl nord ovest), Prato (Asl centro), Meyer, più un laboratorio privato.

Dal monitoraggio giornaliero sono invece 14.340 le persone in isolamento domiciliare in tutta la Toscana: 6.706 nella Asl centro, 6.205 nella Asl nord ovest, 1.429 nella Asl sud est.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità