ECONOMIA

Confesercenti Pistoia con i ristoratori, baristi e con i titolari delle attività colpite dal DPCM 25 ottobre

"Vogliamo sapere se il Governo ha una progettualità per assicurare il lavoro delle imprese che garantiscono il rispetto delle regole ed il controllo della pandemia".

Confesercenti Pistoia con i ristoratori, baristi e con i titolari delle attività colpite dal DPCM 25 ottobre
Pistoia, 27 Ottobre 2020 ore 10:13

Anche imprenditori di Confesercenti di Pistoia appartenenti alla categoria dei ristoratori, baristi, ma anche di altre attività penalizzate dall’ultimo DPCM del settore turismo, fiere, palestre, piscine, cinema, teatri, etc. hanno manifestato ieri a Firenze, partecipando alla tempestiva e riuscita iniziativa promossa da Confesercenti di Firenze e Toscana in P.za della Repubblica. Sul tema interviene il Presidente Provinciale Confesercenti Pierluigi Lorenzini: “Dal Governo Nazionale ci aspettiamo non soltanto ripetuti risarcimenti del danno, ma scelte politiche serie e programmatiche che ci permettano di lavorare.

L’intervento del presidente provinciale Lorenzini

Ancora Lorenzini: “Questa posizione, tra l’altro, è in linea con il parere espresso dalle Regioni nel recente confronto con il Governo. Vogliamo sapere se il Governo ha una progettualità per assicurare il lavoro delle imprese che garantiscono il rispetto delle regole ed il controllo della pandemia, superando al più presto le contraddizioni tra i settori del commercio e dei servizi contenute nel provvedimento governativo.

Sappiamo che con questo virus dovremo conviverci ancora, controllandolo per farlo restare a livelli gestibili. Proprio per tale ragione è fondamentale una sintesi che porti ad unità di trattamento verso le categorie economiche.

Le questioni fondamentali che il Governo non ha affrontato con coraggio e determinazione sono i trasporti locali, il sistema sanitario sul territorio ed i controlli da parte degli organi dello Stato.

Fin dalla conclusione del lockdown lo scorso maggio si era a conoscenza di queste criticità che sono rimaste tali.

Il Presidente Lorenzini conclude affermando che le imprese, pur in presenza di una situazione complessa e difficile, non possono vivere con continui “stop&go” su aperture e chiusure. Deve essere consentito loro di poter lavorare con sicurezza e nel rispetto delle regole”.

Food delivery
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità