Confcommercio: “Inaccettabile che il Ponte degli Alberghi non sia stato riaperto”

"Sembra infatti che non si possa parlare di una riapertura fino a Natale o addirittura fino al termine delle Festività. Una condizione, questa, a dir poco grave che crea ulteriori disagi alle aziende dell’area".

Confcommercio: “Inaccettabile che il Ponte degli Alberghi non sia stato riaperto”
Valdinievole, 13 Dicembre 2019 ore 16:29

Inaccettabile la mancata riapertura del Ponte degli Alberghi. È duro il commento di Confcommercio a seguito dell’ennesimo rinvio per il ripristino della viabilità – programmata solo una settimana fa in un unico senso di marcia – sull’infrastruttura, chiusa da quasi sei mesi per interventi di messa in sicurezza.

Duro commento dell’associazione

“Non ci interessa lo scambio di responsabilità tra le istituzioni che hanno gestito l’emergenza, quello che ci preoccupa è la prolungata chiusura del ponte su cui oggi non abbiamo notizie certe. Sembra infatti che non si possa parlare di una riapertura fino a Natale o addirittura fino al termine delle Festività. Una condizione, questa, a dir poco grave che crea ulteriori disagi alle aziende dell’area, già duramente colpite dal mancato passaggio di cittadini e frequentatori.

Il rischio più grande è che questo continuo posticipare la riapertura, condizioni negativamente il commercio del periodo natalizio che storicamente rappresenta uno dei più importanti dell’anno per le attività. È inaccettabile la mancanza di certezze dopo tutto questo tempo e da tempo. Chiediamo quindi, nuovamente e con urgenza, di individuare una soluzione che garantisca il ripristino della viabilità sul Ponte degli Alberghi fin dalla prossima settimana, anche in un unico senso di marcia. Non possiamo far scontare alle aziende e all’economia locale ulteriori perdite o rischiamo di perdere una parte importante del commercio cittadino”.

Leggi anche: Ponte degli Alberghi, ancora un rinvio: ne parlano i sindaci Giurlani e Franchi

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità