Cronaca

Il comandante regionale dei Carabinieri Massimo Masciulli in visita a Pistoia

Martedì 3 dicembre il Comandante Massimo Masciulli ha visitato la caserma dei Carabinieri di Pistoia e si è intrattenuto col Prefetto Emilia Zarrilli.

Il comandante regionale dei Carabinieri Massimo Masciulli in visita a Pistoia
Cronaca Pistoia, 04 Dicembre 2019 ore 09:39

Pomeriggio di visita al comando provinciale "Torquato Petracchi" di Pistoia per il Comandante della Legione Carabinieri Toscana Massimo Masciulli che ha incontrato anche il Prefetto Emilia Zarrilli.

Il Comandante regionale dei Carabinieri a Pistoia

Nel pomeriggio di martedì 3 dicembre, il Generale di Brigata Massimo Masciulli, Comandante della Legione Carabinieri "Toscana", ha visitato il Comando Provinciale di Pistoia. Nella caserma di Viale Italia, intitolata alla memoria della Medaglia d’Argento al Valor Militare, Maresciallo Maggiore Torquato Petracchi, l’alto ufficiale è stato ricevuto dal Comandante Provinciale, Colonnello Gianni Fedeli, da tutti gli Ufficiali e Comandanti di Stazione, da una rappresentanza di marescialli, brigadieri, appuntati e da alcuni appartenenti all’Associazione Nazionale Carabinieri.

Il Generale Masciulli ha riconosciuto l’impegno e l’efficienza dei Carabinieri che operano nell’intera provincia di Pistoia, che ha consentito di raggiungere ottimi risultati operativi anche attraverso una fondamentale presenza sul territorio ed una costante e concreta vicinanza ai cittadini.

Il Colonnello Fedeli, ha espresso un particolare ringraziamento al Generale Masciulli per il sostegno e la vicinanza che quotidianamente fornisce ai Comandi dipendenti, permettendo a quest’ultimi di dedicarsi ai propri compiti istituzionali serenamente.

Al termine della visita, il Comandante della Legione Toscana si è recato presso la Prefettura dove ha incontrato il Prefetto di Pistoia, Emilia Zarrilli, per ringraziarla della vicinanza dimostrata all’Arma della Provincia e per formularle i propri migliori auguri per le prossime festività.

LEGGI ANCHE: Trasporto abusivo di merci smascherato dai Carabinieri