Grosso pericolo

Colonna di fumo dal campo nomadi, brucia plastica e rifiuti: denunciata 39enne – LE FOTO

Allarme inquinamento ambientale questo pomeriggio al campo nomadi di Pistoia: un incendio di materiale infiammabile è stato domato dal pronto intervento dei Carabinieri Forestali. Denunciata una 39enne nata ad Udine di etnia rom.

Colonna di fumo dal campo nomadi, brucia plastica e rifiuti: denunciata 39enne – LE FOTO
Pistoia, 13 Giugno 2020 ore 19:09

L’episodio questo pomeriggio al campo nomadi di Pistoia: sul posto i Carabinieri dopo le segnalazioni della presenza di una colonna di denso fumo. Bruciati anche materiali inquinanti e pericolosi per l’ambiente. Denunciata una 39enne nata ad Udine di etnia rom.

Diossina ed idrocarburi rischiano di inquinare il terreno del campo nomadi

I Carabinieri del Comando Provinciale di Pistoia sono intervenuti presso il campo nomadi di via Nazario Sauro nel pomeriggio odierno, sabato 13 giugno, per la segnalazione di una colonna di denso fumo che si stava alzando. Sul posto hanno constatato come svariato materiale plastico unito a scarti legnosi ed altri rifiuti, fosse stato dato alle fiamme su un’area di circa 20-30 metri quadri.

Riusciti nell’immediatezza, grazie anche al supporto della Stazione Carabinieri Forestale, ad estinguere l’incendio che stava inquinando l’ambiente con diossina e idrocarburi policiclici aromatici ed altri composti dannosi, hanno poi accertato che l’autrice dell’improvvido rogo era una donna del 1981, nata ad Udine e di etnia Rom, che si è giustificata dicendo di voler fare “pulizia” nell’area.

Per lei, oltre l’intimazione a pulire realmente l’area conferendo appropriatamente i vari rifiuti, anche la denuncia ai sensi dell’art. 256 Bis del Decreto Legislativo 152/2006 che prevede fino a cinque anni di carcere. L’informativa alla Procura della Repubblica sul caso sarà redatta dal comando Carabinieri Forestale.

Si tratta di contaminanti ambientali persistenti. Se la diossina si dilava nel terreno, si lega al materiale organico presente e si degrada molto lentamente, nell’arco di anni. La molecola della diossina, nelle sue varie declinazioni, è di spiccata tossicità: causa un’ampia gamma di effetti, tumori, tossicità a carico del sistema immunitario, del fegato, della pelle, azione mutagena ed embriotossica.

LEGGI ANCHE: Arco, frecce ed a torso nudo in strada semina paura in un bar, denunciato 23enne

3 foto Sfoglia la gallery
Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Curiosità