La richiesta al sindaco

Cimiteri chiusi a Montale, la lettera di don Cristoforo parroco di Tobbiana e Fognano

Dopo la decisione del sindaco di Montale, Ferdinando Betti, don Cristoforo parroco di Tobbiana e Fognano chiede a gran voce, per i suoi parrocchiani, la riapertura dei cimiteri comunali.

Cimiteri chiusi a Montale, la lettera di don Cristoforo parroco di Tobbiana e Fognano
Piana, 20 Novembre 2020 ore 16:06

Nei giorni scorsi il sindaco di Montale, Ferdinando Betti, ha disposto con una ordinanza la chiusura di tutti i cimiteri comunali del territorio per evitare possibilità di assembramenti per contenere il contagio da Covid-19 in uno dei comuni più colpiti da questa seconda ondata.

Cimiteri chiusi a Montale, la lettera di don Cristoforo

Caro Ferdinando,
ti scrivo brevemente perché non è il caso di allungarsi per una questione semplice ma fondamentale. Lo faccio a nome dei miei parrocchiani che spesso sono troppo umili e miti per esporsi pubblicamente come cittadini oltre a cattolici.
APRI PER FAVORE I CIMITERI DI FOGNANO E TOBBIANA!
I miei parrocchiani HANNO BISOGNO (si chiama necessità nei decreti governativi) di pregare e visitare le tombe dei loro cari.  E questa, ti aggiungo, è una necessità PRIMARIA. Per un cattolico la salute, anzi la stessa vita terrena, che ultimamente sono stati “deificati”, sono valori importanti ma non assoluti.
Lo so che per lo stato, che fin dalle rivoluzioni purtroppo sì autoproclama laico, che infondo conduce inevitabilmente ad essere anticristiano, questo appunto può sembrare incomprensibile ed eccessivo, ma questa incomprensione non cambia le cose e le nostre convinzioni.
Se non vuoi aumentare agitazione e ansia dei miei parrocchiani di Tobbiana e Fognano, che sono già parecchio preoccupati, per non dire di più, apri il più presto i cancelli dei cimiteri di Fognano e Tobbiana.
Confido nel tuo buon senso civico e cattolico.

Food delivery
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità