Cronaca
CRONACA

Chiuso per 5 giorni noto ristorante della montagna

Tale controllo veniva svolto a seguito di una serie di segnalazioni giunte ai militari sul fatto che il gestore di quel ristorante, a differenza degli altri, era solito far entrare liberamente i propri clienti all’interno del locale

Chiuso per 5 giorni noto ristorante della montagna
Cronaca Montagna, 25 Settembre 2021 ore 12:16

Nella mattinata di ieri, i Carabinieri della Stazione di San Marcello Piteglio hanno notificato al titolare di un noto esercizio di ristorazione della montagna pistoiese un’ordinanza della Regione Toscana che ha disposto la chiusura del locale per la durata di 5 giorni, nonché l’obbligo di provvedere all’immediato pagamento di una sanzione amministrativa pari a 405 euro.

405 euro di sanzione

Tale provvedimento è scaturito a seguito del controllo, effettuato lo scorso marzo dai militari della Stazione di San Marcello Piteglio in collaborazione con quelli del Nucleo Operativo e Radiomobile, allorquando, in piena “zona rossa”, erano stati sorpresi all’interno di tale locale ben 8 clienti intenti a consumare cibi e bevande seduti nei tavoli, in violazione quindi della normativa in quel momento in vigore per contenere la diffusione del virus Covid 19.
Tale controllo veniva svolto a seguito di una serie di segnalazioni giunte ai militari sul fatto che il gestore di quel ristorante, a differenza degli altri, era solito far entrare liberamente i propri clienti all’interno del locale, consentendo addirittura che gli stessi consumassero cibi e bevande seduti al tavolo, senza che fosse garantito il necessario distanziamento sociale.

Al termine del controllo, tutti i clienti erano stati immediatamente multati per la violazione del Decreto Legge n.19/2020, così come il gestore dell’esercizio commerciale il quale, nei mesi seguenti, non ha mai provveduto al pagamento della sanzione in misura ridotta, motivo per il quale adesso è scattato il provvedimento di chiusura dell’attività commerciale per la durata di 5 giorni.
Qualora il titolare del suddetto locale non dovesse rispettare nemmeno tale ordinanza, lo stesso rischierebbe una denuncia penale.