Cronaca
PROPOSTA

Checcucci (Fratelli d'Italia): "Test sierologici siano fatti a tutti i cittadini"

Se i test sierologici sono un utile e valido screening di massa andrebbero fatti a tutti e a carico del sistema sanitario regionale, ossia gratis. Se invece non sono utili è assurdo fare discriminazioni per categorie.

Checcucci (Fratelli d'Italia): "Test sierologici siano fatti a tutti i cittadini"
Cronaca Pistoia, 12 Maggio 2020 ore 09:54

La regione Toscana ha emanato dal 3 aprile al 4 maggio tre ordinanze in merito ai test sierologici. Con la numero 54 del 6 maggio la Regione Toscana ha ulteriormente allargato la platea delle persone alle quali può essere effettuato il test sierologico gratuitamente a carico del Servizio Sanitario Regionale, presso i 41 laboratori di analisi accreditati, di cui 3 nel nostro comune. Chi sono i destinatari? Non tutti, appunto.

"Molti dovranno pagarli di tasca propria"

"Nell'ordinanza n. 54 si legge testualmente " l'esecuzione del test sierologico a beneficio dei lavoratori, operatori, liberi professionisti avverrà a cura e spese degli stessi..."  cioè dovranno pagarsi a proprie spese  la prestazione. L'ordinanza identifica poi le categorie che potranno fare i test con oneri a carico delle Asl: oltre ai medici, infermieri, insegnanti, odontoiatri, e altre categorie a rischio che si prodigano per il bene della collettività ci sono gli operatori e gli ospiti delle strutture di accoglienza per i migranti" - dice la consigliera di FdI Emanuela Checcucci - La salute è un diritto fondamentale e va garantito a tutti i cittadini, nessuno escluso.. A fronte di ciò chiedo al  presidente Rossi e all'assessore Saccardi che i  test Sierologici vengano fatti a  tutti i cittadini pistoiesi e non, residenti nel comune di Pistoia, nessuno escluso".

"Se i test sierologici sono un utile e valido screening di massa andrebbero fatti a tutti e a carico del sistema sanitario regionale, ossia gratis. Se invece non sono utili è assurdo fare discriminazioni per categorie. L'utilità di questi test è enorme solo se fatti in tempi rapidi e non dilazionati nell'arco anche di un paio di settimane, ma tutti insieme. Nel caso in cui il risultato del Sierologico dovesse essere positivo o dubbio, il tampone andrebbe effettuato in tempi rapidi senza fare attendere diversi giorni, come è accaduto e sta accadendo".

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter