CRONACA

Centrodestra per Pieve: “Al via il bando per i rimborsi sulla Tari”

Le domande per l’assegnazione di rimborsi economici relativi alla Tassa Tari 2020 dovranno essere presentate dal giorno 16/12/2020 al giorno 30/01/2021

Centrodestra per Pieve: “Al via il bando per i rimborsi sulla Tari”
Cronaca Valdinievole, 21 Dicembre 2020 ore 11:25

A Pieve a Nievole al via il bando pubblico per la concessione di rimborsi economici per il pagamento della Tassa Tari anno 2020 a favore di nuclei familiari in situazione di disagio economico.

Il commento dell’opposizione

Le domande per l’assegnazione di rimborsi economici relativi alla Tassa Tari 2020 dovranno essere presentate dal giorno 16/12/2020 al giorno 30/01/2021 compresi su apposito modello scaricabile tramite il link
https://albopretorio.datamanagementitalia.it/AlboPretorioWeb/allega/ComuneDiPieveANievole/determinazioni/2020/12/639_105308525.doc

Possono beneficiare della suddette agevolazioni nuclei familiari in possesso dei SEGUENTI REQUISITI (ALLA DATA DI SCADENZA DEL BANDO):

(Per nucleo familiare si considera quello composto dal richiedente e da tutti coloro, anche se non legati da vincoli di parentela, che risultano nel suo stato di famiglia anagrafico e altri soggetti considerati a carico ai fini IRPEF, alla data della presentazione della domanda)

• Indicatore ISEE (calcolato ai sensi del DPCM 159/2013) ordinario o corrente fino a un massimo di € 15.000,00;

• Essere proprietari o titolari di altri diritti reali, della sola unità immobiliare destinata a propria abitazione di residenza per la quale viene richiesta l’agevolazione, comprensiva di eventuali pertinenze.

Requisiti che costituiscono titolo preferenziale a parità di ISEE Requisiti e relativi punteggi che costituiscono titolo preferenziale a parità di ISEE:
• presenza nel nucleo familiare del richiedente di portatori di handicap permanente riconosciuto (come definiti dalla legge 104/92) o di invalidità superiore al 66% di riduzione della capacità lavorativa – punti 3;
• nucleo monogenitoriale con minori a carico (nel caso di coniugi non legalmente separati, ancorché non conviventi, il punteggio non sarà attribuito) – punti 2,5;
• presenza nel nucleo di due o più minori a carico – punti 2;
• abitazione con unico occupante ed ultrasessantacinquenne – punti 1,5;
• presenza nel nucleo familiare del richiedente di uno o più componenti ultrasessantacinquenni – punti 1;
• In presenza di ulteriore parità verrà presa in considerazione la data di presentazione della domanda (protocollo Comune).

In presenza di ulteriore parità verrà proceduto a sorteggio.

La concessione delle agevolazioni viene così determinata:

• Requisiti per ottenere la riduzione del 100% quota fissa e variabile :I.S.E.E. non superiore a €. 3.000,00;
• Requisiti per ottenere la riduzione del 80% quota fissa e variabile :I.S.E.E. non superiore a €. 6.000,00;
• Requisiti per ottenere la riduzione del 60% quota fissa e variabile :I.S.E.E. non superiore a €. 9.000,00;
• Requisiti per ottenere la riduzione del 40% quota fissa e variabile :I.S.E.E. non superiore a €. 12.000,00;
• Requisiti per ottenere la riduzione del 20% quota fissa e variabile :I.S.E.E. non superiore a €. 15.000,00;

“Le domande devono essere necessariamente corredate degli allegati specificati sull’apposito modulo. L’accesso alle agevolazioni sarà concesso fino alla concorrenza dei fondi comunali stanziati per il beneficio (€ 40.000,00). È ammessa deroga all’ Avviso Pubblico PER L’ASSEGNAZIONE DI AGEVOLAZIONI A CARATTERE SOCIALE “RIMBORSO ECONOMICO PAGAMENTO TASSA TARI ANNO 2020”, in casi eccezionali opportunamente documentati e segnalati dal Servizio Sociale Territoriale”, dice il gruppo Consiliare “Centro Destra per Pieve”.

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Curiosità