Il bel gesto

Carnevale di Veneri e “Sorriso di Elisabetta” in campo per la solidarietà

Importante iniziativa di solidarietà messa in campo da "Carnevale di Veneri" e "Sorriso di Elisabetta" a Pescia a fianco di medici, infermieri ed operatori negli ospedali in provincia di Pistoia: 5000 euro di prodotti sanitari e 20 saturimetri quanto donato.

Carnevale di Veneri e “Sorriso di Elisabetta” in campo per la solidarietà
Valdinievole, 29 Marzo 2020 ore 08:57

Fra le tantissime iniziative di solidarietà emerse in provincia di Pistoia, menzione d’onore a Pescia per il Comitato “Carnevale di Veneri” che ha donato 5000 euro per l’acquisto di presidi di protezione e l’associazione “Sorriso di Elisabetta” che ha acquistato 20 saturimetri donati, poi, alla Società della Salute della Valdinievole.

Solidarietà in tempi di coronavirus da Carnevale di Veneri e “Sorriso di Elisabetta”

Arriva da due importanti associazioni di volontariato del territorio, il Comitato Carnevale di Veneri e il “Sorriso di Elisabetta”, una nuova testimonianza della grande solidarietà che la città di Pescia sta esprimendo in questa drammatica emergenza sanitaria.

Il Comitato Carnevale di Veneri della Parrocchia, presieduto da Sandro Di Marco, che riunisce molti volontari che animano lo splendido carnevale, ha deciso di donare 5000 € che sono stati utilizzati per acquistare presidi di protezione individuale (mascherine chirurgiche, con filtro a più alta protezione, camici impermeabili) alla centrale operativa del 118 provinciale.

Il Sorriso di Elisabetta, rappresentata dal presidente Rodolfo Guidi, ha seguito l’esempio e donato 20 saturimetri alla Società della Salute della Valdinievole, dispositivo determinante per controllare chi è stato colpito dalla malattia.

LEGGI ANCHE: 650mila euro donati agli ospedali toscani

Il presidente del Comitato Carnevale di Veneri Sandro Di Marco ha ricevuto i ringraziamenti sentiti del responsabile del 118 Roberto Abeti e girerà a tutta la grande famiglia che ruota intorno alla associazione che presiede le belle parole che il dirigente ha usato per esprimere la sua gratitudine e di tutti quelli che lavorano in questo settore centrale per combattere questa brutta pandemia.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità