Cambiano le regole per installare i climatizzatori per le aziende: ecco le novità

Dal 17 gennaio 2020 sono entrate in vigore nuove norme per l'installazione e manutenzione dei climatizzatori per ditte ed aziende: Confartigianato Imprese Pistoia spiega come cambia il panorama.

Cambiano le regole per installare i climatizzatori per le aziende: ecco le novità
Pistoia, 29 Gennaio 2020 ore 09:18

Nuove regole e più rigide per installare i climatizzatori. Un decreto legislativo (il n. 163 del 5 dicembre 2019), di fatto cancella il fai da te e prevede sanzioni pesanti per gli operatori e – questa la novità – per i clienti finali.

Norme sui climatizzatori, ecco la rivoluzione

Il decreto rivoluziona tutta la filiera della climatizzazione, il venditore (grossisti o centro commerciale) e la ditta installatrice devono essere abilitati, dotati di apposito patentino e adempiere al tracciamento di tutte le installazioni o riparazioni dei climatizzatori. Dal 17 gennaio è entrata in vigore, infatti, la nuova disciplina sanzionatoria per la violazione delle disposizioni previste dal regolamento Ue (517/2014) sui gas fluorurati a effetto serra.  A tutela dell’ambiente sono ora operative norme stringenti per gli impianti contenenti gas, sia per quanto riguarda la fase di vendita, di installazione e manutenzione.

“Le conseguenze ambientali causate dall’effetto serra sono ormai evidenti e i gas utilizzati per la climatizzazione hanno avuto un peso davvero rilevante – spiega l’ingegner Matteo Diddi presidente di Confartigianato Impianti Pistoia – Era quindi necessario un deciso cambio di marcia e le nuove normative F-gas certamente severe e professionalmente sfidanti impongono il necessario cambiamento. Le imprese associate a Confartigianato sono pronte per rispondere in modo professionale e certificato a questa nuova sfida di mercato che selezionerà sicuramente gli operatori. Abbiamo organizzato nella sola Regione Toscana decine di sessioni di aggiornamento, formazione e certificazione. Dal 17 gennaio è certo che chiunque valuterà l’installazione di un climatizzatore in modo autonomo o tramite una impresa non certificata o irregolare dovrà considerare le sanzioni di valore superiori a multipli del costo del macchinario”.

matteo diddi confartigianato pistoia
Matteo Diddi di Confartigianato Pistoia

Le sanzioni previste sensibilizzeranno tutta la filiera del settore, dal venditore all’installatore fino al cliente finale ad un approccio diverso al mondo degli impianti f-gas.

“Con l’entrata in vigore del decreto sanzioni – dichiara il Presidente di Confartigianato Imprese Pistoia, Alessandro Corrieri – viene sottolineato in modo inequivocabile il principio che improvvisarsi installatori o affidarsi ad installatori improvvisati può costare molto caro. Chiunque voglia competere lealmente sul mercato – prosegue Corrieri – può trovare in Confartigianato una struttura di supporto, in grado di fornire tutte le indicazioni necessarie, grazie alla nostra capacità di essere costantemente informati sulle varie normative ma anche ad un’offerta formativa costantemente aggiornata. Inoltre raccomandiamo a tutti i cittadini di verificare ed affidare sempre gli interventi solo ad aziende in possesso dei requisiti, diffidando di coloro i quali, invece, svolgono interventi senza rilasciare alcuna documentazione fiscale e tecnica il cui operato irregolare potrebbe comportare spiacevoli ripercussioni economiche e penale in capo al cliente stesso.

Sempre più spesso – conclude il Presidente di Confartigianato Imprese Pistoia – il credere di risparmiare oggi, determina spiacevoli conseguenze domani. Gli uffici Confartigianato Imprese Pistoia sono a disposizione di artigiani, imprese e consumatori per fornire tutto il supporto sulla materia”.

L’ operatore è il proprietario delle apparecchiature – oppure altra persona fisica o giuridica – solo se esercita un effettivo controllo sul funzionamento tecnico e sulla gestione ordinaria (requisiti: libero accesso all’apparecchiatura, autonomia sul funzionamento, sulla gestione ordinaria e potere finanziario di spesa).

Per verificare se l’impresa proponente l’intervento è in possesso delle certificazioni, consultare il sito: https://www.fgas.it/RicercaSezC, oppure contattare gli Uffici di Confartigianato Imprese Pistoia.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità